Ultim'ora
Commenta

8 settembre 1943: il ricordo
di Ennio Serventi va in
scena in via Bissolati 21

Una rievocazione storica sotto forma di racconto teatrale, per ricordare quello che fu l’8 settembre 1943 a Cremona e quello che successe nelle ore successive alla firma dell’armistizio. L’occasione viene offerta dall’Anpi di Cremona prendendo spunto dal racconto scritto qualche anno fa da Ennio Serventi, testimone dei fatti, all’epoca ragazzino. Il libretto, scritto a macchina e pubblicato in poche copie, si intitola “Bandiera bianca” ed è incentrato sulla resa della Caserma Manfredini di Via Bissolati all’attacco tedesco, dopo il proclama Badoglio che aveva trasformato gli alleati germanici in nemici da combattere.

lapide 8 settembre

La lapide in ricordo dell’8 settembre ‘ 43 affissa in cortile Federico II

Serventi racconta ciò che aveva visto e udito lui stesso da ragazzo e di altri eventi accaduti nella stessa giornata, che hanno interessato varie zone della città.
Grazia Antonia Rossi e Pierantonio Bonetti hanno sceneggiato il racconto trasformandolo in rappresentazione e la data scelta per portarla in pubblico sarà quella del 73esimo anniversario dell’evento storico. Il luogo scelto, via Bissolati 21, corrisponde all’abitazione di allora dell’autore. L’appuntamento è quindi per il 9 settembre alle ore 21. La rappresentazione sarà animata dal gruppo “I Giorni Cantati”, con gli attori  Lole Boccasasso, Milena Fantini, Enza Latella, Vladiza Chiari, Emma Piovani, Alessandra Ragazzi, Davide Ragazzi, Mario Carotti, Maurizio Corda, Beppe Piovani, Giorgio Mattarozzi, Gianluigi Varoli, Carlo Zanotti.

Contributo Tecnico di: Acid Studio; Associazione Artiglieri di Cremona; Masseroni Costruzioni Impresa Edile; Spazio Mytos crt; Claudio Malinverno e il sostegno di Cgil, Cisl e Uil, oltre al patrocinio e la ollaborazione del Comune di Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti