Commenta

'Di cori un'altro Po': al via la
prima rassegna corale tra le
rive lombarde ed emiliane

La musica corale corre tra una sponda all’altra del fiume Po, in un vero e proprio festival corale organizzato da Usci Lombardia e Aerco Emilia Romagna, a cui prenderà parte anche il coro Il Cantiere Rosa di Cremona, diretto da Carla Milanesi. L’iniziativa, denominata ‘Di cori un’altro Po’, prende il via quest’anno per la prima volta. “Una passione comune, un territorio comune, una sola voce: questo in sintesi è il presupposto della prima Edizione del Festival” evidenziano i promotori. “Per la prima volta le federazioni regionali USci Lombardia e Aerco Emilia Romagna si uniscono per la promozione del canto corale e la realizzazione di una Rassegna che si snoda lungo le province che si affacciano sul nostro Po. Il filo conduttore, oltre l’ampio e variegato repertorio corale, sono i luoghi splendidi e suggestivi: palazzi, santuari e teatri, tra i più prestigiosi e rinomati saranno le sedi degli otto concerti che vedranno protagonisti 16 Cori. Ci auguriamo che questa iniziativa, rivolta agli amanti del Bello, venga accolta con favore e susciti sempre maggiore interesse verso il canto corale”.

La particolarità del festival è che i cori emiliani si esibiranno sul territorio lombardo, e viceversa i colri lombardi su quello emiliano. Il  coro il Cantiere rosa, formato da 15 donne, in questa rassegna porterà sul palco allestito presso la Cappella Ducale di San Liborio a Colorno (sabato 24 settembre alle 21) un repertorio di musica popolare da tutto il mondo, che già ha conquistato il pubblico in diverse occasione.

Nell’ambito della rassegna, non mancherà un appuntamento tutto cremonese: sabato 8 ottobre, presso la chiesa di Santa Maria Maddalena (ore 21), si esibiranno due cori emiliani: il coro Montecastello di Parma, diretto da Giacomo Monica, e il coro Ferdinando Paer di Colorno, diretto da Ugo Rolli.

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

© Riproduzione riservata
Commenti