Cronaca
Commenta

Scuola, Bordo: 'Inaccettabile manchino 500 insegnanti Ministero intervenga'

“Il Governo continua a nascondere dietro il termine ‘buona’ quella che in realtà è una terribile gestione della scuola”. E’ un attacco duro, quello del parlamentare di Sinistra italiana Frano Bordo, che dopo aver appurato la mancanza di oltre 500 insegnanti sulla Provincia di Cremona, chiede al Ministero dell’Istruzione di intervenire.

“La pratica e la realtà quotidiana ci dicono che sulla scuola e sulla professionalità degli insegnanti il Governo Renzi sta disinvestendo a 360 gradi. Con queste modalità si stanno coscientemente creando le condizioni per distruggere il presente degli insegnanti e il futuro degli allievi: difficilmente si sarebbe potuto fare peggio di così!”.

Ma Bordo non si è fermato qui, e ha presentato un’interrogazione parlamentare urgente per far sì che il Governo prenda visione del problema: “Tutto ciò è drammaticamente visibile anche sul nostro territorio, nelle scuole della provincia di Cremona, sui banchi dei nostri ragazzi. Di questo passo, quando tra pochi anni i nostri figli dovranno affacciarsi sul mondo del lavoro cosa potremo rispondere loro se non saremo stati capaci di formarli? E’ in questo modo che si intendono promuovere l’occupabilità e lo sviluppo delle persone?”.

“E’ assurdo e vergognoso che circa 500 docenti manchino ancora all’organico delle nostre scuole – ha proseguito il parlamentare – Di questi ben più di 200 sono insegnanti di sostegno: pare un accanimento su chi è in una condizione di maggiore fragilità. La scuola è un elemento costitutivo fondamentale per la società e per il Paese e non può essere un laboratorio di giochetti dilettanteschi fatti sulla pelle delle persone, mettendo a repentaglio la qualità delle scuole del nostro territorio”.

© Riproduzione riservata
Commenti