Commenta

Sono don Cibolini e don
Maggi i nuovi direttori de
'La Vita Cattolica'

Da sinistra, don Maggi e don Cibolini

Dopo aver celebrato, lo scorso dicembre, i 100 anni di storia, il settimanale diocesano La Vita Cattolica inizia il 2017 con un rinnovato slancio, a partire dalla nuova direzione. Come già annunciato, il 31 dicembre 2016 mons. Vincenzo Rini ha lasciato, infatti, la guida del giornale, dopo più di 30 anni di servizio. Ne prendono il testimone mons. Attilio Cibolini e don Enrico Maggi

Nella seduta straordinaria del 19 dicembre 2016, il Consiglio di Amministrazione della società Nuova Editrice Cremonese (NEC), che pubblica il settimanale diocesano, ha deliberato quale direttore responsabile mons. Attilio Cibolini, già direttore del centro radio-televisivo diocesano, e direttore editoriale don Enrico Maggi, già incaricato diocesano per l’Ufficio per le Comunicazioni sociali.

Il Consiglio di amministrazione della NEC nell’esprimere gratitudine e vivi ringraziamenti a mons. Vincenzo Rini per il più che trentennale servizio svolto con dedizione e professionalità, augura ai neonominati buon lavoro e una lunga e proficua collaborazione.
La nuova direzione del settimanale diocesana si colloca in una più generale riorganizzazione dei media diocesani che, già unificati nella collocazione presso la Casa della Comunicazione, all’interno del Centro pastorale diocesano di Cremona, saranno chiamati a una sempre maggiore sinergia per rispondere in modo efficace alle necessità comunicative attuali.

Mons. Attilio Cibolini è nato a Casalbuttano il 28 aprile 1946 ed è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1970. È stato vicario a Sant’Agostino, a Cremona, dal 1970 al 1982, quindi parroco a Cella Dati e vicario economo di San Lorenzo in Mondinari.
Nel 1987 ha lasciato il ministero pastorale in parrocchia assumendo l’incarico di direttore responsabile dell’emittente radiofonica diocesana RCN. Dal 1999, inoltre, è alla guida di TRC-TeleRadio Cremona Cittanova, il centro di produzione televisiva che, tra le altre cose, ogni settimana realizza la rubrica televisiva “Giorno del Signore”.
Consigliere nazionale dell’Associazione Radio e Televisioni cattoliche – CORALLO dal 1999, dal 2014 al 2016 è stato anche direttore dell’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali.
Il 10 marzo 2015, inoltre, il vescovo Dante Lafranconi lo ha nominato canonico del Perinsigne Capitolo della Cattedrale di Cremna.
Dal 1° gennaio 2017 ricopre anche il ruolo di direttore responsabile del settimanale diocesano La Vita Cattolica.

Don Enrico Maggi è nato a Sabbioneta il 29 ottobre 1963 ed è stato ordinato sacerdote il 9 giugno 1990. Dopo un’esperienza di quattro anni come vicario a Viadana S. Pietro, è stato inviato a Roma a perfezionare gli studi teologici e nel campo della comunicazione, conseguendo la licenza in Teologia fondamentale, il diploma in Comunicazioni sociali e la licenza in Scienze delle comunicazioni sociali.
Nel 2000 il ritorno in diocesi come amministratore parrocchiale di Ca’ di Andrea, fino al 2002, quando il vescovo Lafranconi lo ha scelto come direttore dell’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali e portavoce del Vescovo e della Curia: incarico che ha mantenuto fino al 2007.
Nel 2005 la nomina di parroco della comunità Santi Nazario e Celso in San Giuseppe, presso il quartiere Cambonino di Cremona. Nel 2013 in trasferimento a Pizzighettone, come parroco delle parrocchie di San Bassiano, S. Patrizio in Regona, San Pietro e di San Rocco in Gera. E dal 2014 anche della parrocchia di Roggione.
Dal 1° settembre 2016 don Maggi ha lasciato il ministero pastorale in parrocchia per tornare ad assumere la guida dell’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali.
Dal 1° gennaio 2017 ricopre anche il ruolo di direttore editoriale del settimanale diocesano La Vita Cattolica.

© Riproduzione riservata
Commenti