Cultura
Commenta

Monteverdiane presentate a Mi, Maroni: 'A Cremona la festa della Lombardia'

“Questo e’ un evento importante, che ha l’ambizione di presentare al mondo la Lombardia come un luogo di cultura e di bellezza. E come un posto da visitare, perche’ non esiste solo la Toscana. Sono davvero soddisfatto che queste celebrazioni avvengano in concomitanza con il nostro ‘anno del turismo lombardo'”. Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che questa mattina ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione di ‘450° Cremona per Monteverdi 2017′, il programma delle Celebrazioni Monteverdiane pensato in occasione del 450° anniversario dalla nascita del compositore cremonese, con il patrocinio di Regione Lombardia e del Ministero dei Beni e delle Attivita’ Culturali e del Turismo.

All’evento, che si e’ svolto al 39° piano di Palazzo Lombardia, hanno preso parte anche il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, e l’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie della Regione Lombardia, Cristina Cappellini. Il ricco carnet di eventi legato alle celebrazioni del compositore cremonese, come ha sottolineato il Governatore, “fa parte del grande impegno profuso dalla Regione, per far conoscere la Lombardia, anche sotto il profilo turistico e culturale. Da noi ci sono cose uniche al mondo. Siamo la terra che ospita 10 dei 50 siti Unesco d’Italia, uno di questi, e’ proprio quello ‘immateriale’ della liuteria di Cremona. Abbiamo un patrimonio immenso, sul quale stiamo investendo molto, perche’ venga valorizzato meglio di come eè stato in passato”.

Maroni ha poi evidenziato, “il metodo” di lavoro utilizzato da tutti gli attori coinvolti per organizzare l’evento. Quello della “leale collaborazione fra istituzioni, pubbliche e private. Non e’ solo questione di risorse, ma di impegno, creatività e capacità di attrarre”. Infine, ricordando ancora l”anno del turismo’, lanciato da Regione Lombardia il 29 maggio 2016, il presidente ha lanciato l’idea che la chiusura dell’iniziativa “si possa tenere proprio a Cremona, dove potremmo organizzare la festa della Lombardia di quest’anno, con la consegna dei premi ‘Rosa camuna’. E – ha aggiunto – visto che il 29 maggio cade di lunedi’, potremmo pensare a una tre giorni, a partire dal fine settimana precedente, per celebrare al meglio Cremona, Monteverdi e tutto lo straordinario territorio della Lombardia”.

“Con gli eventi organizzati per celebrare i 450 anni Monteverdi Cremona nel 2017 è capitale della Musica a tutti gli effetti. Ci sono le condizioni e gli elementi perché sia così e dal 7 aprile sarà sotto i riflettori” ha aggiunto l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia Cristina Cappellini.  “Monteverdi per noi è il simbolo che collega Cremona con Mantova e Venezia: la messa a sistema di valorizzazioni dei nostri territori dà una marcia in più. La Crociera musicale Monteverdi è un invito speciale a conoscere queste terre viaggiando sul Po”.

“I violini sono il simbolo dell’eccellenza di Cremona – ha continuato l’assessore Cappellini – e noi abbiamo valorizzato la liuteria con una speciale tappa a Parigi in cui è stato reso omaggio al patrimonio immateriale umanità del ‘saper fare liutario’ oltre che con l’inaugurazione del Museo del violino.  Siamo impegnati e determinati, condividendo pienamente l’obiettivo che con il presidente Maroni ci siamo dati sin dall’inizio di questa legislatura, di promuovere ogni possibile azione per valorizzare di più e meglio i nostri territori. La Lombardia si sta affermando ormai – ha proseguito Cappellini – come regione motore culturale e non solo economico, come ci viene riconosciuto in ambito internazionale. Cremona ci sta dando tante soddisfazioni, come testimonia l’aumento dei visitatori nei musei e nelle mostre. Abbiamo lavorato bene, in un’atmosfera di grande collaborazione e condivisione di obiettivi con il sindaco della città Gianluca Galimberti, che ringrazio pubblicamente per la straordinaria disponibilità”.

“Per il mondo noi siamo la terra di Monteverdi, del Melodramma e di Stradivari” ha commentato il sindaco Gianluca Galimberti. È il nostro orgoglio. Per questo il 2017 è un anno straordinario. Ciò che insieme stiamo facendo riguarda non solo Cremona. Riguarda la Regione e il Paese. Riguarda l’Europa. E’ un risultato straordinario del Sistema Cremona che coinvolge la Lombardia e il Governo, che collabora con territori vicini e con i privati. E’ un esempio eccellente del brand territoriale che parla al mondo! Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per questo, a tutti coloro che ci hanno creduto, a tutti coloro che hanno sostenuto questo progetto. Insieme continuiamo a lavorare per il rilancio di Cremona come capitale unica per musica, suono e violini, per la cultura che è volano di sviluppo e di economia!”.

© Riproduzione riservata
Commenti