Cronaca
Commenta

Dagli spiaggioni del Po emergono i resti di un'antica muraglia

foto Sessa

Foto e riprese Francesco Sessa

La secca invernale del Po ha regalato in questi giorni uno spettacolo unico ai cremonesi che amano camminare lungo il fiume. Nel percorso dalle Colonie Padane fino alla Capannina e poi al Sales di Brancere il ritiro del fiume ha aperto la vista a spiaggioni immensi con distese di sabbia di dimensioni mai viste. Ma quello che è emerso poco oltre la Capannina ha davvero dell’incredbile. Una vasta struttura muraria lunga alcune decine di metri segnalata dalla pagina facebook di “Cremona Ancor” con alcune suggestive ipotesi: l’antico ponte spagnolo?

Un baluardo militare? Una antica torre di avvistamento? Siamo stati sul posto e le immagini del nostro operatore Francesco Sessa documentano la portata del ritrovamento. Quasi sicuramente la struttura si trovava in territorio piacentino, in quanto il fiume quattrocento anni fa scorreva a ridosso della città. I mattoni in cotto, di buona fattura e il legante sembrano riconducibili al 1600-1700. La carta del Campi del Cinquecento non indica alcuna struttura muraria in zona e d’altra parte, Cremona non avrebbe avuto bisogno di torri d’avvistamento in quanto la guarnigione militare poteva già controllare, dalle mire del Torrazzo, tutto il territorio circostante e il fiume era comunque una difesa della città prima delle mura. In quel periodo nel contado le uniche strutture in pietra erano le pievi ma nessuna chiesa è segnalata nella zona. E le strutture d’avvistamento provvisorie erano tutte in legno.

Nei prossimi giorni arriverà in zona un ispettore della Soprintendenza archeologica per verificare l’antico manufatto anche se una ipotesi affascinante potrebbe essere quella di una cascina nella golena del fiume abbandonata poi con il cambio di alveo del fiume. Il Po ad ogni secca continua a riservare incredibili sorprese e, più volte, ha permesso di riscrivere alcuni capitoli della nostra storia.

m.s.

LE IMMAGINI

muro part 6

muro part 4 muro part 3 muro part2 muro part 1

© Riproduzione riservata
Commenti