Un commento

20mila euro per i blocchi
di cemento, M5S: 'Soldi
spesi con leggerezza'

Come è stato possibile spendere 20mila euro per dei blocchi di cemento? E’ quello che si chiede Lucia Lanfredi, consigliere comunale del M5S, in una interrogazione a risposta scritta presentata nei giorni scorsi per chiedere conto dell’intervento di sicurezza messo in atto in occasione dei festeggiamenti di Capodanno in piazza Stradivari. “In quella occasione sono stati posizionati diversi cubi in calcestruzzo, in alcune vie strategiche intorno alla piazza, al fine di evitare eventuali emulazioni degli ultimi attentati terroristici ,nei quali sono stati utilizzati dei mezzi pesanti” evidenzia Lanfredi. “Dopo aver  esaminato la determina n. 2603 del 29/12/2016, con  la quale l’ingegner Pagliarini ha affidato i lavori relativi alla ditta Tecnoscavi,  per una spesa complessiva di 18.910 euro più Iva per tali manufatti, il M5S ha voluto approfondire come sono stati spesi degli importi obiettivamente esagerati”.

Nel documento, il Movimento pone alla giunta alcuni quesiti. “Dal momento che i blocchi posizionati non sembravano essere stati costruiti ad hoc, vorremmo sapere se questi sono stati  acquistati dal Comune oppure se sono stati semplicemente noleggiati” chiede. E nel caso fossero stati acquistati, si chiede la consigliera, “Che fine hanno fatto? Dove sono stati posizionati al termine del loro impiego?”.

Analizzando la situazione di altre città, dove per chiudere gli accessi “sono tati posizionati dei mezzi per la raccolta dei rifiuti, non sarebbe stata una soluzione più economica?” si chiede ancora Lanfredi. Ma soprattutto sorgono dubbi sull’affidamento dei lavori: “Trattandosi di una somma non propriamente insignificante e stando alle parole del Segretario Generale durante l’ultima Commissione di Vigilanza del 20 dicembre 2016, in cui ha sostenuto che il Comune di Cremona si è imposto la regola di non fare trattative private per spese al di sopra di 10.000 euro, chiediamo: si è proceduto a chiedere più di un preventivo per sapere se la proposta del fornitore fosse congrua? E se sì, di  quali importi erano gli altri preventivi e quali le ditte interpellate?”. Infine, il Movimento critica aspramente  “la leggerezza con cui si spendono i nostri denari in occasione di operazioni di così minor importanza”.

L’INTERROGAZIONE

In occasione dei festeggiamenti del Capodanno del 31/12/2016, che si sono tenuti a Cremona in piazza Stradivari , sono stati posizionati diversi cubi in calcestruzzo, in alcune vie strategiche intorno alla piazza, al fine di evitare eventuali emulazioni degli ultimi attentati terroristici,nei quali sono stati utilizzati dei mezzi pesanti.
Dopo aver esaminato la determina nr 2603 del 29/12/2016 con  la quale l’ingegner Pagliarini ha affidato i lavori relativi alla ditta Tecnoscavi,  per una spesa complessiva di 18’910,00€ più Iva , sono a formularVi i seguenti quesiti:

1) Dal momento che i blocchi posizionati non sembravano essere stati costruiti ad hoc, vorrei sapere se questi sono stati  acquistati dal Comune oppure se sono stati semplicemente noleggiati. Nel primo caso, ovvero se acquistati,  dove sono stati posizionati al termine del loro impiego.

2) Secondo i mezzi di informazione nazionali,  pare che in molte altre città in tutto il mondo,per risolvere la stessa problematica siano stati posizionati dei mezzi per la raccolta dei rifiuti ; non è sembrato  più logico seguire questa soluzione anziché spendere una cifra così importante?

3) Trattandosi di una somma non propriamente insignificante ,e stando alle parole del Segretario Generale durante l’ ultima Commissione di Vigilanza del 20 dicembre 2016, in cui ha sostenuto che il Comune di Cremona si è imposto la regola,  di non fare trattative private al di sopra degli euro 10.000, si è proceduto a chiedere più di un preventivo per sapere  se la proposta del fornitore fosse congrua? E se sì di  quali importi erano gli altri preventivi e quali le ditte interpellate?

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Simone

    Nella sede delle Autostrade Centro Padane o in qualche altro magazzino comunale sicuramente di questi blocchi di cemento o dei New Jersey che si usano per dividere le carreggiate autostradali (che a mio parere sono più efficaci di un cubo che se si prende con l’angolo giusto visto come li hanno posizionati a rombo rispetto la strada si possono spostare e considerato che il pavimento di appoggio è pietra quindi scivola meglio) si sarebbero trovati a quintali pagando solo il trasporto e posizionamento. Ma tanto i soldi mica li mettono di tasca loro….