Commenta

Dopo Brescia e Bergamo,
Cremona chiama Milano
Sala in visita il 9 febbraio

La politica sempre più con il volto dei sindaci. Dopo le collaborazioni a vari livelli instaurate con i primi cittadini di Bergamo Gori e Brescia del Bono, Gianluca Galimberti punta su Milano per rafforzare l’idea del lavoro in rete tra primi cittadini. Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala sarà a Cremona nel pomeriggio di giovedì 9 febbraio per una visita alla città fortemente voluta dal suo collega cremonese e un incontro con il territorio. 
Dalle 14.30 alle 15.30 Galimberti accompagnerà Sala al Museo del Violino dove potrà ammirare le collezioni storiche, l’auditorium Giovanni Arvedi e potrà conoscere anche l’attività dei laboratori di ricerca. 
A seguire, alle 15.30, nella Sala della Consulta di Palazzo Comunale, è in programma un incontro con sindaci cremonesi, associazioni di categoria e giornalisti sul significato di ‘fare città oggi’. Un momento di confronto, moderato da Fabio Antoldi, Direttore Cersi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, sulla Lombardia come terra di sviluppo, sul ruolo della Città Metropolitana e di Cremona, sull’importanza della Lombardia orientale e sulle sinergie attualmente in atto tra il capoluogo di regione e la nostra città.

Ad unire la politica di Cremona e Milano c’è da qualche mese un motivo in più: l’alleanza tra A2a e Lgh, divenute dallo scorso agosto la prima multiutility del nord Italia e con ambizioni di espandersi ulteriormente.

© Riproduzione riservata
Commenti