Commenta

Gagliardi consigliere 'speciale'
per il dopo-Province:
Galimberti dà l'incarico

A Filippo Bonali (Sinistra per Cremona), invece il compito di seguire l'iter delle quattro piste ciclabili in parte finanziate dalla Regione.

Affidamento di progetti specifici, da parte del sindaco, ai consiglieri Giovanni Gagliardi (Pd) e Filippo Bonali (Sinistra per Cremona) per seguire in via particolare altrettanti settori: l’evoluzione normativa della Provincia, dopo la bocciatura del referendum che avrebbe dovuto abolirla; e i progetti delle quattro piste ciclabili che hanno ottenuto il finanziamento regionale (viale Trento e Trieste, via Mantova e via Brescia, tra le altre) e che ora devono entrar nella fase esecutiva. L’incarico a Bonali – anche se il termine è inappropriato trattandosi di compiti non retribuiti – rappresenta il proseguimento di quello già conferito un paio di anni fa per seguire il Biciplan, una sorta di piano regolatore delle piste ciclabili cittadine. Novità assoluta, invece, è l’incarico affidato a Gagliardi, con una lunga carriera di dirigente in amministrazione provinciale. In particolare, dovrà riferire direttamente al sindaco sull’evoluzione dell’iter normativo in materia di riordino delle funzioni delle province, dopo le note vicende referendarie. Superamento della legge Delrio? Assegnazione di nuove funzioni? Tutto è in alto mare e a Roma la questione non sembra all’ordine del giorno, ma in prospettiva l’evoluzione dell’ente può avere notevoli connessioni con quello del comune capoluogo. L’incarico suona anche come una sorta di riconoscimento del ruolo professionale e delle competenze di Gagliardi, dopo la vicenda della mancata elezione in consiglio provinciale, per opera di tuttora misteriosi consiglieri del Pd.

Erano stati quattro i consiglieri di maggioranza a cui, nel novembre 2014 a pochi mesi dall’insediamento, Galimberti aveva affidato ‘progetti speciali’: a Rodolfo Bona, capogruppo del Partito Democratico, il compito di collaborare alla redazione di parti del progetto culturale dell’Amministrazione comunale, con particolare riferimento al filone storico; a Paolo Carletti  (Psi nel gruppo Pd) il Patrimonio pubblico in collaborazione con l’assessore Andrea Virgilio con particolare riferimento all’elaborazione di proposte di valorizzazione degli spazi della città e del patrimonio pubblico. L’organizzazione di eventi di correlazione tra moda e commercio nell’ambito delle iniziative legate ad Expo 2015 era stata affidata a Santo Canale (Pd). Il sostegno al coordinamento su progettualità legate alla ciclabilità cittadina, infine a Bonali.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti