Commenta

Rinnovi ai vertici del Coni,
i nomi in corsa per la
successione a Cotrufo

La macchina elettorale del Coni si è messa in movimento. Dal prossimo week-end si svolgeranno una serie di assemblee elettive delle varie sezioni (Atleti, tecnici, delegati federazioni. Enti promozione sportiva e Associazioni Benemerite) in varie regioni che avranno l’epilogo l’11 maggio a Roma quando si terrà l’elezione del presidente nazionale. Prendendo in esame il Coni Lombardia, annotiamo che il 4 marzo a Milano verrà effettuata l’assemblea per nominare la giunta regionale ed il presidente. Attualmente la massima carica è ricoperta da Oreste Perri che si ricandida per un altro mandato (2017-2020). Il suo concorrente principale dovrebbe essere Marco Riva già responsabile della Scuola dello Sport.

Una volta che sarà definita la giunta ed il presidente, verranno nominati i delegati delle province lombarde. Come già annunciato a Cremona, il delegato Achille Cotrufo passerà il testimone. Dovrebbe essere preso da Tiziano Zini fiduciario area tecnica cremonese nonché dirigente e super esperto di atletica leggera. E’ il responsabile dell’Ufficio Sport del Comune di Cremona ed entro l’anno dovrebbe andare il pensione per poi dedicarsi al lavoro federale. Voci di corridoio danno per “papabili” anche Fabio Tambani, anch’egli responsabile area tecnica cremonese, presidente della Sansebasket, che però è ancora vincolato al lavoro, Calogero Tascarella fiduciario area tecnica casalasca e Fabiano Gerevini dell’area tecnica cremasca. Basse le quotazioni di Giovanni Radi, presidente del Panathlon Cremona. Renato Bandera ex presidente Aics (ora consigliere) è candidato per entrare nel consiglio regionale Coni Lombardia per il settore Enti di Promozione Sportiva.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti