Un commento

In piazza Duomo tornano
i concerti pop: il 17 luglio
arriva Francesco Renga

Tornano i grandi concerti in piazza Duomo. Questa estate quattro  straordinarie serate all’insegna dei grandi nomi della musica leggera.  Il primo sarà quello di Francesco Renga previsto per la sera del 17  luglio. I quattro concerti entrano nella terza edizione di “AcqueDotte” che  quest’anno, oltre che a Salò e nel cortile di palazzo Trecchi, avrà  appunto la possibilità di avere nomi di grande richiamo potendo  utilizzare la grande piazza del Comune. Francesco Renga arriva grazie  alla collaborazione avviata da Acquedotte con InsideOut Agency,  l’agenzia mantovana che, tra l’altro, organizza nella città virgiliana “Mantova Arte & Musica” e che la prossima estate porterà in piazza  Sordello star del calibro di Elton John, Alvaro Soler e Sting. A quattro anni dall’esibizione di Burt Bacharach, tornano dunque i  grandi concerti in piazza del Duomo. In passato la piazza aveva ospitato  anche i grandi concerti di Vasco Rossi e Gianna Nannini.

“Siamo molto contenti di avviare questa collaborazione tra InsideOut e AcqueDotte – afferma Federico Mazzoli di InsideOut Agency – perché crediamo che la sinergia tra i nostri due territori possa portare alla costruzione di eventi e collaborazioni per rendere sempre più vivaci e appetibili anche al turismo le nostre due bellissime città”. Così, il festival conferma la sua vocazione di dialogo con altri territori, collegandosi anche alla vicina Mantova e ai suoi laghi sempre nel nome della musica e dell’acqua.

I biglietti per il concerto del 17 luglio 2017 di Francesco Renga saranno in vendita da lunedì 20 febbraio 2017 su: www.ticketone.it; www.geticket.it; circuito Unicredit. Posto unico in piedi 28,00 € + 4,20 € prevendita. A Cremona si possono trovare anche presso:
COOP CREMONA VIA SALE C/O UFFICIO SOCI
IPERCOOP CREMONAPO C/O UFFICIO SOCI
BANCA CREMONESE – CREDITO COOPERATIVO – CREMONA 4
TABACCHERIA SMOKE13
IPERCOOP CREMA C/O UFFICIO SOCI

Francesco Renga, una voce unica nel panorama italiano, ha pubblicato il suo ultimo disco lo scorso anno, a due di distanza dalla pubblicazione del successo del disco di platino “Tempo reale”. “Scriverò il tuo nome” (Sony Music) è il titolo della nuova raccolta di inediti realizzato tra Milano e Los Angeles, nella quale Francesco ha voluto confermare alcune importanti collaborazioni recenti e del passato e ha scelto di avvicinarsi a nuovi giovani autori.
Insieme a Fortunato Zampaglione sono firmati i brani  “Spiccare il volo”, “Perfetto”, “Migliore” e “Così diversa”; con Ermal Meta, (autore in Tempo reale del brano “Era una vita che ti stavo aspettando”) firma “Il Bene” e con Dario Faini (che con Renga e Mancino aveva scritto nel 2012 “La Tua Bellezza”), collabora in “Rimani così”. Con Diego Calvetti in questa occasione torna a lavorare sui brani “13 Maggio” e “A meno di te”.
Nuove sono le collaborazioni tra Francesco e Tony Maiello, co-autore di “Guardami amore”, “Scriverò il tuo nome” e “Cancellarti per Sempre”, con Matteo Valicelli scrive “Sulla Pelle” e quella con Francesco Gabbani in “L’amore sa”. Nek, insieme a Renga, a Luca Chiaravalli e Davide Simonetta, firma “I nostri giorni”.
Per gli arrangiamenti vocali Francesco ha scelto di proseguire sulla strada iniziata in “Tempo Reale” utilizzando la propria voce come strumento al servizio delle parole, delle melodie e dei contenuti dei brani.
E’ un disco in cui Francesco esplora i sentimenti raccontandoli con la sua voce, passando per sfumature e strade già battute, è la storia di tutti i nomi dell’amore che ci hanno attraversato e che rimangono scritti chiaramente nel nostro cuore. Indelebili, ci accompagnano durante il viaggio.
Dopo l’enorme successo live del 2015 suggellato con il concerto evento all’Arena di Verona, si è appena concluso il tour “Scriverò il tuo nome live nei palasport” (organizzato da F&P Group) che ha portato Francesco sul palco dei principali palazzetti italiani per cinque attesissimi appuntamenti.Pop, Melodia, Rock, tensione espressiva ed improvvise aperture orchestrali caratterizzano oggi la sua musica, chiudendo il cerchio di un percorso ventennale che lo ha visto debuttare come frontman di uno dei più influenti gruppi rock italiani degli anni ’90, i Timoria, per poi proseguire da solo alla ricerca di una propria strada nel corso degli anni ’90, pubblicando cinque album che hanno segnato altrettante fasi della sua carriera in perenne crescita artistica.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Lidans

    Ricordo male io? Piazza Duomo non era vietata a concerti x evitare danneggiamento torrazzo?