2 Commenti

Nel 2016 meno clienti al
parking Marconi, aumentato
l'utilizzo della piazza

Meno auto in sosta nel parcheggio interrato di piazza Marconi, mentre è lievemente cresciuto l’utilizzo degli stalli in superficie. Nel 2016 il valore degli incassi registrati da Saba per quest’ultima tipologia è stato di 647.820 euro, il 5,15% in più rispetto al 2015. Ma il parcheggio interrato piace meno: 525.820 euro di incassi, una diminuzione di quasi l’1% rispetto al 2015. Mettendo insieme i due dati, emerge una crescita per il gestore privato, pari al 2,34%, in valore assoluto 1.173.640 euro. Sono i dati forniti dall’assessore Alessia Manfredini al consigliere di minoranza Maria Vittoria Ceraso, che chiedeva conto in un’interrogazione, di dati tangibili circa la migliore fruibilità del centro storico in seguito alle modifiche apportate dall’amministrazione fin dal suo insediamento. “Le azioni messe in atto finora (semplificazione e normalizzazione della ztl, dei permessi di sosta per residenti e altre categorie, ecc – ndr ) rispondono a tutte le indicazioni di gestione della sosta da letteratura che raccomandano di tariffare in crescendo la sosta man mano che ci si avvicina al nucleo più pregiato della città. Questo perchè si tratta di aree di pregio e proprio per scoraggiare un uso anche parassitario di lunga durata”, risponde Manfredini. Non solo Saba ma anche Aem si è avvantaggiata nel 2016 dalla riorganizzazione delle aree di sosta attuata dal Comune, in particolare, dall’aver introdotto l’alta rotazione attorno alla ztl, dall’aver ridotto a tre le aree cittadine per il parcheggio dei residenti e dall’aver tolto la tariffa minima giornaliera per questi ultimi. Gli incassi della partecipata del Comune hanno superato del 17,8% quelli del 2015, passando da 1.287.788 euro a 1.516.343. Gli abbonamenti per la sosta, molti dei quali destinati ai residenti sono passati da un valore di 130.000 euro a 169.210. Dunque l’amministrazione va avanti sulla strada seguita finora: gli appelli di Confcommercio per un ritorno al passato, con la ztl libera, non sembrano recepiti dall’amministrazione. Manfredini sottolinea come l’alta rotazione abbia fatto aumentare  del 70% l’utilizzo dei parcheggi appena esterni al nucleo storico ed evidenzia quanto messo in atto per contenere i costi per i cittadini: app easy park, mantenimento sosta gratuita nel parcheggio s.Tecla e viale Po, prima mezz’ora gratuita al Villa Glori, gratuità in via S.Maria in Betlem. Resta tuttora aperta la trattativa con Saba, per il recupero dei mancati introiti del parking Marconi.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    C’è un qualche cosa che non mi torna, secondo gli amministratori va tutto bene, poi ti fai un giro in città/deserto e ti accorgi di un altra realtà…

  • Simone

    La App Easy park sarà pure comoda ma aumenta il costo del parcheggio perché, per esempio, se costa 0,70 cent/25 min. alla colonnina sul posto se paghi con l’app ti costa 1 € perché, giustamente, gli ideatori devono guadagnarci sopra. Inoltre se non si mette un bigliettino sul cruscotto avvisando l’ausiliario la multa te la fa lo stesso perché non possono vedere se hai pagato o no! Solo in Italia!!