Un commento

Bordo entra nel 'Campo
progressista' di Pisapia:
'Si apre una prospettiva'

L’onorevole Franco Bordo, dal 2012 segretario regionale del partito di Nichi Vendola in Lombardia e dal 2013 deputato di “Sinistra, Ecologia, Libertà”, converge nel progetto di Giuliano Pisapia: “Campo progressista”, il cui primo congresso si terrà a Roma il prossimo 11 marzo.

“Resto coerente nel mio percorso iniziato con Sel anni fa, che non era nato tanto per costruire un partito, quanto per riaprire la possibilità della sinistra progressista”, ha commentato Bordo. Una partita che, specie negli ultimi mesi del 2016, è stata giocata tutta sul Referendum costituzionale a difesa della carta fondante della Repubblica Italiana. “Sapevamo tutti che, con la vittoria del ‘no’ si sarebbero create spaccature politiche e che la più profonda di queste avrebbe riguardato il Partito Democratico”.

E dalle spaccature Pisapia vuole ripartire, come ha spiegato l’onorevole Bordo, sottolineando l’importanza, nel progetto politico dell’ex sindaco di Milano, della centralità di temi quali il lavoro, la scuola e l’ambiente. “E’ una buona opportunità per tutti coloro che sono rimasti delusi dal Pd, ma, in generale, dalla poltica e che hanno optato negli ultimi tempi per l’astensionismo, o si sono spostati verso il Movimento Cinque Stelle”. Tra gli obiettivi principali che Bordo rimarca, resta saldo anche il voler contrastare le destre populiste che stanno prendendo piede, non solo nel nostro Paese.

“Stiamo trattando con diversi esponenti del Pd e Pisapia stesso sta guidando le operazioni di convergenza”. Insomma, detto con parole semplici, l’ex primo cittadino milanese vorrebbe intercettare gli scissionisti del Pd e, attraverso la strada del confronto, inserirli nel tracciato comune di quel civismo che, a detta di Bordo “ha entusiasmato molti”, così da poter offrire una proposta unitaria e solida agli italiani. Proposta che l’onorevole cremasco, è convinto Pisapia possa guidare fino in fondo.

“Finalmente si apre una prospettiva – ha concluso Bordo – E’ tutta da giocare, ma siamo certi di poter dare qualcosa di serio al Paese”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Ero convinto di averlo visto al tavolo della presidenza del congresso cittadino/provinciale costitutivo di Sinistra Italiana non più tardi di 15-20 giorni fa, ma evidentemente ricordo male…