Commenta

Boschetto: incontro
antitruffa, ribadita
richiesta telecamere

Riunione molto partecipata, alla presenza di 80 residenti, venerdì 24 febbraio al Centro Civico del Boschetto, per il previsto incontro con la Polizia di Stato sul tema della sicurezza e su come fronteggiare truffe e furti. Il presidente del comitato di quartiere Boschetto-Migliaro, Gianrosario Tamburini, conscio che la percezione di non sicurezza sia una insidia per il benessere di una comunità, ha identificato come priorità su cui focalizzarsi questo tema per fornire ogni supporto atto a fronteggiare il fenomeno soprattutto a supporto degli anziani, piu’ spesso vittime dei malintenzionati. Utili indicazioni sono giunte dal dirigente delle Volanti della Polizia, Vincenzo Scognamiglio. Ci si è soffermati prima sui furti in abitazione, sull’utilità degli strumenti dissuasori quali gli allarmi; quindi si sono analizzati i più frequenti casi di truffe e raggiri caratterizzati da richieste immediate di denaro col coinvolgimento della vittima in presenza di malintenzionati che millantano false richieste. Un video bilingue in italiano e in dialetto cremonese (già diffuso dalla Polizia di Stato qualche mese fa, guarda qui: Contro le truffe agli anziani, i consigli della polizia in dialetto: IL VIDEO) ha coinvolto i presenti evidenziando i casi più ricorrenti di truffe e sono state approfondite le soluzioni più efficaci.

L’incontro di ieri integra e completa l’iniziativa concertata con la Polizia Locale del gruppo di WhatsApp che al momento coinvolge una sessantina di residenti e che vede intensamente coinvolto il vigile di quartiere Maurizio Girelli. Come ulteriore evoluzione, il quartiere ha già richiesto al Comune l’installazione di almeno due telecamere di videosorveglianza agli ingressi delle due zone abitative, quale deterrente.

© Riproduzione riservata
Commenti