Ultim'ora
Commenta

Alla Scuola primaria
A. Stradivari il piedibus
è di comunità

Sono ormai 40 i bambini iscritti al piedibus della Scuola primaria “A. Stradivari” che ogni mattina e, in alcuni pomeriggi, utilizzano questo servizio per andare a scuola e al doposcuola. In questi giorni, infatti, è stata creata una nuova linea, detta del Borgo, che va ad aggiungersi alle due già attive, Briosh e Doposcuola. Su queste tre linee si alternano ben 13 accompagnatori tra genitori, cittadini, nonni, volontari e rappresentanti  delle associazioni presenti nel quartiere.

L’esperienza del piedibus dello Stradivari, avviata già da qualche anno, si colloca all’interno di un patto di collaborazione, finalizzato ad elaborare un Piano Infanzia, tra l’Istituto Comprensivo Cremona Cinque con la Scuola primaria Stradivari, il Settore Politiche Educative del Comune con la Scuola infanzia Gallina, il Comitato dei genitori delle due scuole e il Comitato di Quartiere 5.

Un processo di lavoro che pone al centro dell’attenzione il tema dell’infanzia come parametro di vivibilità, il rapporto tra scuola e quartiere e il ruolo educativo della comunità. L’obiettivo è riportare l’attenzione dei bambini ai quartieri dove vivono e sollecitare i residenti a collaborare quale parte attiva nel considerare la scuola come bene comune.

Oltre al piedibus, i vari soggetti coinvolti sono al lavoro per progettare le prossime iniziative di “Scuola aperta”, che consiste in un nuovo modo di concepire la scuola quale luogo di condivisione dei saperi aperto alla comunità del quartiere. E’ in fase di progettazione anche la festa delle scuole e del quartiere che si terrà a maggio.

Il piedibus non è solo un servizio di accompagnamento che incoraggia i bambini a muoversi a piedi  incentivando il movimento fisico e riducendo la sedentarietà, ma serve anche a sviluppare le competenze cognitive. Aiuta infatti a socializzare, a conoscere le norme basilare che regolano la viabilità, l’ambiente urbano e diventare così più autonomi. E’ importante per i bambini esplorare, cercare, mettersi alla prova, ad esempio percorrendo il tragitto casa-scuola a piedi o in bicicletta.

© Riproduzione riservata
Commenti