Cronaca
Commenta

I gioielli dell'eredità Somenzi sbarcano nelle vetrine di New York

L'edificio storico dell'ospizio Soldi che verrà ristrutturato in parte con i proventi della vendita dell'eredità Somenzi

I gioielli di Luciano Somenzi tornano nella patria delle dive, sue clienti in costa Smeralda, fino agli anni Ottanta del 20esimo secolo, quando aveva un negozio nella piazzetta di Porto Cervo. Il lotto dei gioielli di Luciano Somenzi, scomparso all’età di 80 anni il 30 dicembre del 2011, saranno distribuiti dalla Winsor, distributrice delle più grandi gioielliere nel mondo, ma la collezione soprattutto sarà rivenduta nelle gioiellerie di New York. Venduti per quasi un milione e mezzo di euro, i gioielli se li era aggiudicati la Mv Luxury Group di Milano che ha fatto da tramite con la società distributrice americana. Gusto, stile, è questo quello che ha favorevolmente impressionato gli acquirenti, perchè la collezione non solo comprendeva preziosi di valore come l’anello – pezzo forte della collezione un solitario con diamante a goccia –  ma anche due collier in oro bianco e diamanti e bracciali tempestati di diamanti, ma anche pezzi disegnati dallo stesso gioielliere per le sue clienti famose, reali e vip del cinema e dell’imprenditoria, che erano solite frequentare questi posti esclusivi. E poi gemme sfuse o broche che denotavano eleganza. Il gusto del gioielliere passava anche dai copribottoni, o dalle preziose stecche per le camicie. E dunque tutto finirà nelle prestigiose gioiellerie della grande mela. 

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti