Cronaca
Commenta5

Sosta irregolare davanti a scuola, preside ai genitori: 'Rispettate le regole'

Tiene banco il problema dell'intasamento di auto e dello smog nei pressi delle scuole nell'orario di entrata ed uscita. La dirigente scolastica del Cremona2 Fiorentini si è rivolta direttamente ai genitori attraverso una lettera che invita alla riflessione e al rispetto delle regole.

Sul caos traffico di fronte alle scuole negli orari di entrata ed uscita (emblematica la protesta dei residenti di via XI febbraio) si mobilitano anche le singole istituzioni scolastiche. Lo fa la preside dell’istituto comprensivo Cremona 2, con sede alla media Virgilio, in via Trebbia, dove da qualche settimana è comparso un invito alla riflessione rivolto ai genitori. Visto l’alto numero di alunni provenienti anche da fuori zona e una consistenza numerica degli iscritti in crescita, la dirigente scolastica Annamaria Fiorentini si è rivolta alle famiglie attraverso una lettera affissa al cancello della scuola e sul sito internet. “Si sottopone – inizia la lettera – all’attenzione dei genitori degli alunni della scuola Virgilio che usufruiscono dell’auto privata per gli spostamenti, una riflessione sul problema del parcheggio ‘selvaggio’ in via Trebbia, in concomitanza con l’entrata o uscita dei ragazzi.
Si ricorda che nel tratto di via Trebbia che precede l’accesso è posizionato un cartello con divieto di sosta e fermata; il mancato rispetto del divieto crea una situazione di potenziale pericolo sia per gli alunni che per il personale che accede da un ingresso a lato”.
Viene poi sottolineato il valore educativo del rispetto delle regole della strada: “Si sottolinea anche l’importanza di sostenere il senso civico degli alunni, aiutandoli a comprendere che le regole non comprimono la libertà individuale, ma ne disciplinano l’esercizio nel rispetto degli interessi della collettività”.
Segue l’invito ai genitori ad utilizzare via Chiese per la fermata veloce, o meglio ancora il parcheggio retrostante scuola, sempre in via Chiese.
Solo di qualche settimana fa il reiterato appello dei residenti di via XI febbraio affinché il Comune regolamenti l’entrata / uscita alle scuole che insistono sulla strada, con l’auspicio, finora inascoltato che venga utilizzato il parcheggio di via santa Maria in Betlem, poco distante, per accedere all’istituto sacra Famiglia.

Il Comune ha avviato da tempo degli incontri con le dirigenze scolastiche cittadine per studiare come porre rimedio al problema dell’intasamento e dell’inquinamento attorno ai plessi scolastici. Non molto però è cambiato e alcuni nodi, come via XI febbraio ma anche via Plasio e via Jacini, restano tutt’ora irrisolti.

© Riproduzione riservata
Commenti