Un commento

Sosta sempre più smart: dal
1º aprile tre nuove app per
il pagamento dei parcheggi

Dal 1º aprile tre nuove app per pagare la sosta in città. Una scelta fortemente voluta dall’amministrazione comunale, al fine di agevolare il più possibile la sosta degli utenti. Ma soprattutto di risolvere le problematiche che si erano verificate con la sperimentazione fatta con EasyPark, come il fatto che si pagava la sosta anche nell’orario della pausa pranzo, che normalmente sarebbe gratuita, o che il costo orario era superiore a quello effettivo del parcheggio.

Con le nuove app, Sostafacile, myCicero e Telepass Pyng, questi inconvenienti vengono ovviati. “Oggi la sosta attaverso l’utilizzo di app a Cremona è al 3%: auspichiamo, con queste nuove modalità, di poterla incrementare” spiega il presidente di Aem, Massimo Siboni. “Abbiamo scelto questi nuovi gestori attraverso una procedura di evidenza pubblica e chiedendo determinate caratteristiche, come una presenza sul territorio nazionale. A differenza dei gestori precedenti, abbiamo deciso di accollarci personalmente il costo dell’attività, e quindi la spesa per l’utente finale non cambierà”.

Sono 1475 gli stalli gestiti da Aem Spa dove sarà possibile utilizzare le App. Nei prossimi giorni verranno riallestiti gli 80 parcometri di Aem S.p.A. nei quali saranno esposti gli adesivi delle quattro società che gestiscono le app. Le nuove garantiranno la possibilità di pagamento della sosta senza alcun incremento della tariffa applicata (1,70 €/h; 1,00 €/h; 0,50 €/h per i residenti).

L’utilizzo delle app per pagare la sosta si integra con le modalità già esistenti (abbonamenti, gratta e sosta, contante direttamente presso i parcometri che regolano la sosta negli orari prestabiliti). “Queste nuove applicazioni saranno utilizzabili prossimamente anche nei parcheggi gestiti da Saba” evidenzia l’assessore Alessia Manfredini. “Ma le app non sono solo una modalità di pagamento del parcheggio: esse generano numerose opportunità nella gestione anche di altri servizi cittadini, per una città sempre più smart”.

Il funzionamento delle varie app è semplice, come spiegano Giorgio Cocchi e Cristina Massari, portavoce rispettivamente di Sosta Facile e MyCicero. Basterà scaricarle gratuitamente, registrarsi e pagare la sosta con carta di credito o ricaricando il proprio borsellino alle ricevitorie Sisal. Sarà inoltre opportuno esporre sul parabrezza i cartoncini che riportano quale app si sta utilizzando (disponibili a Spazio Comune o presso Aem).

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Il parcheggio sarà anche “smart”, l’amministrazione decisamente meno.