Commenta

Bando Coop: riunione
commercianti-Comune,
modifiche non escluse

Riunione interlocutoria, venerdì 12 maggio, tra rappresentanti delle associazioni di commercio e servizi e amministrazione comunale, sul bando proposto da Coop Lombardia, per incentivare le imprese di commercio tradizionale. “Nessuna decisione è stata presa, diciamo che siamo in clima di ‘sospensiva’”, afferma l’assessore al Commercio Barbara Manfredini. Insieme a lei, il sindaco Gianluca Galimberti e l’assessore all’area vasta Andrea Virgilio. Da entrambe le parti (i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Asvicom, Cna e Confartigianato) si vuole stemperare la tensione emersa nei giorni scorsi. La diatriba era nata dal fatto che le associazioni non erano state consultate preventivamente dal Comune per esprimersi sull’iniziativa di Coop Lombardia che stanzia 240mila euro per 5 progetti di start up e 5 ampliamenti di attività di imprese già insediate in centro storico. La Giunta ha deliberato l’adesione all’iniziativa, ma i commercianti si sono sentiti tagliati fuori dalla progettazione, che non è mai passata dal tavolo istituzionale del Duc (distretto urbano del commercio), istituito apposta per confrontarsi su tutte le iniziative di interesse del terziario. Oggi non si è andati molto al di là delle obiezioni al metodo seguito, con le associazioni di categoria che non vogliono alzare i toni dello scontro e che se guardano bene dal rilasciare dichiarazioni. Degli eventuali suggerimenti di modifica al bando si parlerà in un prossimo incontro, la settimana che verrà.

© Riproduzione riservata
Commenti