Cronaca
Commenta

Nidi gratis, misura riconfermata anche per l'anno scolastico 2017-2018

Torna la misura dei nidi gratis, promossa dalla Regione Lombardia. Un’azione, riconfermata dopo gli ottimi risultati ottenuti nella precedente edizione, che durerà da settembre 2017 a luglio 2018. Ad annunciarla, nella giornata di lunedì 15 maggio, l’assessore regionale al Reddito di autonomia e Inclusione sociale, Francesca Brianza, presente a Cremona insieme al consigliere regionale di Forza Italia, Carlo Malvezzi.

La misura ha avuto un impatto significativo anche sul nostro territorio: sono stati in totale 15 i comuni interessati nella nostra provincia per complessivi 409 beneficiari, che hanno usufruito di 363mila euro. Per la città di Cremona i beneficiari sono stati 227. “Insomma – ha evidenziato Malvezzi – i dati ci confortano sulla bontà dello strumento e ci hanno spinto a reiterarlo per il prossimo anno”

“Quella dei nidi gratis – ha commentato Brianza – rappresenta una misura centrale nel programma regionale di interventi per il sostegno della persona e consente, specialmente alle donne, la prosecuzione o l’inserimento in un percorso lavorativo. Il contributo regionale ha azzerato la retta pagata dalle famiglie lombarde consentendo la frequenza dei figli nei nidi pubblici o privati convenzionati”.

Trentadue milioni di euro stanziati e 13 mila famiglie beneficiarie: questi i numeri dell’iniziativa. L’assessore Brianza ha riconfermato lo stesso stanziamento per il prossimo anno: 32,5 milioni di euro che copriranno il periodo settembre 2017-luglio 2018, con le medesime modalità in essere.

“Misura fondamentale che conferma l’attenzione di Regione alla famiglia” ha concluso Malvezzi. “Abbiamo il più alto Pil dell’Italia perché per noi l’impresa non è solo il profitto ma anche il benessere delle persone che in esse lavorano e la possibilità che esse hanno di lavorare e trovare lavoro. Tra l’altro confermiamo anche la bontà di un metodo: l’efficienza di ogni strumento e di ogni politica regionale è messa a confronto preventivamente e passo dopo passo con i soggetti che agiscono sul territorio. Oggi infatti l’assessore Brianza ha fatto il punto con gli operatori pubblici e privati accreditati degli asili nido presenti nella nostra città, segno di un’attenzione e di una chiara volontà di ascoltare chi opera dal basso”.

© Riproduzione riservata
Commenti