Commenta

Roberto Cigala entra nel
gruppo Pd, ma ha già fatto
richiesta di passare al Misto

Roberto Cigala è ufficialmente subentrato in Consiglio a Francesca Baldini, consigliera dimissionaria del Pd dallo scorso 10 giugno. Dopo la convalida dell’ingresso, da parte della presidente Simona Pasquali, Cigala ha preso posto nel banco assegnatogli, di fianco a Luigi Lipara. Ma già dalla prossima seduta – se nulla cambierà – siederà nel gruppo Misto, insieme a Renato Fiamma e Carla Chiappani (fuoriusciti dal gruppo Pd già da anni), come da lui subito richiesto in una lettera consegnata oggi alla presidenza. In questo modo la componente di maggioranza del Misto sarà prevalente rispetto a quando il gruppo venne istituito da parte di Alessio Zanardi, ad inizio mandato: inizialmente monogruppo di opposizione (Zanardi proviene da Obiettivo Cremona con Perri) il Misto ha visto aggregarsi Marcello Ventura (Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale) e poi come detto Chiappani e Fiamma.

Prima dell’inizio ufficiale della seduta, Cigala ha  confermato di non intendere rinnovare la sua tessera del Pd, quella che aveva fino al 2014 quando entrò in lista a sostegno di Galimberti sindaco. Due le richieste poste dal Pd al neo consigliere: assicurare di non iscriversi a nessun altro partito e partecipare alle riunioni del gruppo. Non sarebbe arrivata una risposta su nessuna delle due questioni. In fondo alla sala, oggi pomeriggio, c’era anche Gigi Rotelli, che insieme a Paolo Bodini ed altri ha dato vita al Nuovo Centrosinistra.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti