Commenta

'Memorial Telli-Tanta
Robba, scommessa vinta
Per divertirsi assieme'

Foto Pro Cremona-Tanta Robba Crew

All’indomani del weekend del Memorial Robi Telli di street basket e del collegato e gratuito Tanta Robba Free Music Festival si può parlare di successo. E di “prova di maturità superata” per Gli Amici di Robi, come spiega Federico Medagliani, portavoce dell’associazione che ha messo in piedi gli eventi andati in scena tra giovedì e domenica al Parco Lungo Po Europa e al campetto di Parco Sartori. Tanta gente e tanto divertimento al campetto Robi Telli di via dei Classici, tanti nomi noti del panorama musicale nazionale (dalla band Lo Stato Sociale ai gruppi Ex Otago e Canova, dal rapper Ghali al cantante Giorgio Poi) e folle di ragazzi davanti al palco e tra gli stand in riva al fiume Po, dove hanno trovato spazio pure realtà musicali emergenti (anche grazie al palco secondario), un’esplosione di polveri colorate (lanciate al cielo dai partecipanti dell’appuntamento Holi Fun) e dj-set (in particolare nella serata di sabato).

Gli eventi sono diventati sempre più rilevanti e articolati negli ultimi anni e se il Memorial Robi Telli è già da tempo una manifestazione di portata nazionale nel mondo del basket, il Tanta Robba Free Music Festival è con l’edizione 2017 che ha compiuto il salto di qualità, passando a un elenco decisamente più lungo di nomi importanti della musica e a un’organizzazione decisamente più complessa rispetto al passato. A supportarla, la collaborazione di Comune di Cremona, Regione Lombardia, La Valigetta, associazione Baskin, Circolo Arcipelago, Pro Cremona, Padania Acque e Bossoni Automobili (in veste di main sponsor).

Federico Medagliani, portavoce dell’associazione Gli Amici di Robi

“E’ stata una prova di maturità. Anche una scommessa, con una nuova area per il Tanta Robba Free Music Festival (trasferito dalle Colonie Padane, ndr) e una diversa organizzazione – racconta Medagliani -. Abbiamo chiamato band di grido e non sapevamo che reazione ci sarebbe stata. Ci sono pochi eventi live in città. L’idea di proporre il festival gratis è stata una bella scommessa, anche perché non abbiamo fondi o finanziatori particolari”. Le attività dell’associazione, è bene ricordarlo, sono senza scopo di lucro e guardano spesso alla solidarietà. “Abbiamo fatto tutto questo per permettere a Cremona di divertirsi assieme”. Nel ricordo di Roberto Telli, giovane scomparso prematuramente in un tragico incidente nel 2008.

“C’era un’atmosfera molto rilassata. La gente si è goduta gli eventi e gli spazi, caratterizzati da proposte diverse. Un bel clima, anche tra i volontari”, 150. “Se chi ti serve lo fa sorridendo, questo è un valore aggiunto”.

“Un bel passo in avanti” per Gli Amici di Robi. “Per il Festival – sottolinea il portavoce dell’associazione – un grande aiuto è arrivato da chi si è occupato dell’aspetto artistico, che con grande anticipo ha individuato nomi che poi sono esplosi”. Apprezzamento per la tappa a Cremona è stato espresso dal rapper Ghali lunedì mattina ospite di Linus su Radio Deejay. “Gli stessi artisti si sono mostrati contenti per la location e il pubblico. Sono stati molto socievoli e comprensivi”. Qualcuno ha anche trascorso la serata bevendo qualcosa e ballando tra la gente. “C’è entusiasmo. Ha funzionato bene e l’idea sarebbe quella di riproporre la cosa in futuro”, conclude Medagliani.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti