Ultim'ora
Un commento

Basket, ricorso Caserta: Vanoli
a fianco della FIP perchè
'evocata dalla parte ricorrente'

"Così come abbiamo accettato con serenità - dice la Vanoli in una nota - rilanciando prontamente la sfida con fatti concreti, il verdetto del campo, partecipando allo scorso campionato con tutte le nostre forze nel rispetto delle regole, altrettanto faremo per quello che riguarda gli aspetti amministrativi che non possono considerarsi in alcun modo disgiunti da quelli sportivi”.

La Vanoli Basket si è costituita a fianco della FIP nel ricorso presentato dalla Juve Caserta contro l’esclusione dall’A1 che verrà discusso mercoledì 26 Luglio. Dopo le dichiarazioni rilasciate ieri dal presidente di Caserta Iavazzi ad una trasmissione radiofonica che ha parlato per la società cremonese di poca sportività, dicendosi molto amareggiato perchè “Caserta, a differenza di Cremona, la serie A l’ha meritata sul campo”, oggi è arrivata la nota della Vanoli che racconta qualcosa di diverso. Ovvero, si è sì costituita in giudizio, ma l’ha fatto soprattutto perchè è stata “evocata in giudizio dalla parte ricorrente che ha provveduto, anche se non obbligata, a comunicarci il ricorso introduttivo”. Questo il testo integrale del comunicato della Vanoli:

“La Guerino Vanoli Basket informa di essersi costituita nel giudizio dinanzi al Collegio di Garanzia della Sport nella giornata di ieri avendovene diritto ai sensi del comma 2 della art. 2 del Regolamento ex art. 54 CGS, ma soprattutto perché evocata in giudizio dalla parte ricorrente che ha provveduto, anche se non obbligata, a comunicarci il ricorso introduttivo.

L’attività della società è quindi ispirata esclusivamente al rispetto delle regole e dei regolamenti, rispetto sempre ampiamente dimostrato nel corso della sua pluriennale storia.

Va altresì precisato che la società ha presentato domanda di ripescaggio secondo i termini regolamentari ben prima che le verifiche COMTEC venissero effettuate. Di fatto ci troviamo coinvolti in una vicenda a cui non abbiamo dato causa, ma che coinvolge direttamente i nostri interessi meritevoli di essere tutelati con le attività e gli strumenti consentiti.

Così come abbiamo accettato con serenità, rilanciando prontamente la sfida con fatti concreti, il verdetto del campo,partecipando allo scorso campionato con tutte le nostre forze nel rispetto delle regole, altrettanto faremo per quello che riguarda gli aspetti amministrativi che non possono considerarsi in alcun modo disgiunti da quelli sportivi”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti