Cronaca
Commenta

Un cortocircuito in cabina elettrica all'origine del fumo accanto all'inceneritore

AGGIORNAMENTO ORE 14,30 – E’ stato probabilmente il caldo dell’ultima settimana a causare il fumo che si è levato da una cabina elettrica di servizio all’impianto di termovalorizzazione Lgh in via san Rocco, che questa mattina ha causato il sopralluogo dei Vigili del Fuoco. “Un cortocircuito – spiega Linea Reti e Impianti in una nota –  forse favorito dal caldo anomalo di questo periodo, nei pressi del termovalorizzatore ha fatto scattare le normali procedure di attenzione e l’intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco. L’impianto del termovalorizzatore non è stato interessato dal cortocircuito ma il dispositivo antincendio ha comunque funzionato perfettamente e le verifiche elettriche sul dettaglio delle cause sono in fase di svolgimento”.
L’intervento, iniziato poco dopo le 6 e concluso alle 9, era mirato ad individuare la provenienza del fumo, una volta esclusa la presenza di focolai di incendio.

© Riproduzione riservata
Commenti