3 Commenti

La polizia chiude per
dieci giorni il bar Bonis
di via Palestro per rissa

L’ufficio di  polizia amministrativa della Questura ha notificato il provvedimento di sospensione  per 10 giorni dell’attività di gestione dell’esercizio pubblico ai titolari del bar Bonis di via Palestro a Cremona. Il provvedimento, adottato dal questore Gaetano Bonaccorso, è stato emanato in seguito ad una rissa avvenuta il 29 luglio scorso all’esterno  del locale e che ha visto coinvolte una quindicina di persone di nazionalità romena e tunisina. Il provvedimento è l’ultimo di una lunga serie di atti di questo tipo il cui obiettivo è quello di contrastare tutte quelle situazioni che possono essere potenzialmente pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica. Già nel 2015 il Bonis era stato chiuso per tre giorni per una rissa scoppiata il 24 novembre tra una decina di persone, tra albanesi e tunisini, a causa di birre non pagate. Il provvedimento era stato adottato solo per il bar, mentre la sala giochi era rimasta aperta.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Mi auguro che nessuno dei “rissanti” sia rimasto ferito…altrimenti chi ci paga le pensioni?

  • luciano1956

    Queste sono le risorse che dovrebbero pagarci le pensioni.

  • Martello

    E pensare che una volta era il ritrovo degli studenti….
    Che tristezza…
    Segno dell invasione, gli indiani d america ora vivono nelle riserve