Cronaca
Commenta

Passaporti: 500 richieste in più del 2016. Cremonesi viaggiatori dell'ultimo minuto

751 nuove richieste soltanto da fine giugno ai primi di agosto, con una media settimanale di 130 nuovi passaporti rilasciati. Sono i dati dell’ufficio passaporti della Questura di Cremona, in pieno periodo di vacanze e di partenze estive. “Non si segnalano nei mesi di luglio e di agosto particolari incrementi rispetto allo scorso anno, se non”, come ha spiegato il vice questore aggiunto Giovanna Sabato, “per quanto riguarda le urgenze”. In altre parole i viaggiatori cremonesi tendono quest’anno a prenotare all’ultimo minuto, chiedendo il documento anche due o tre giorni prima della partenza.
In compenso complessivamente i passaporti stampati dall’inizio dell’anno sono stati 3.850 contro i 3.357 dello stesso periodo del 2016. quasi 500 unità in più nel giro di un anno. La ragione la spiega lo stesso vice questore: “la Questura di Cremona è l’unica ad avere lasciato attivo, oltre al sistema di prenotazione on line, anche il front office allo sportello. La differenza si vede sui tempi. Se in Questura a Cremona sono necessari pochi giorni di attesa prima di avere un appuntamento per il rilascio del passaporto, in altre sedi della Lombardia si va da novembre in avanti. Una volta ottenuto l’appuntamento, il passaporto viene rilasciato mediamente in 15 giorni, che scendono a 7 nei periodi di minore affluenza”. Il passaporto ora è soltanto in versione elettronica, dura 10 anni ed è dotato sul retro del libretto di un microcip contenente l’impronta digitale, la foto e la firma dell’intestatario. I costi non sono più quelli di un tempo. 73,50 euro per il contributo amministrativo e 42,50 euro per il libretto. Per i cittadini italiani residenti all’estero la richiesta va fatta al consolato del paese di residenza. È possibile presentarla anche alla Questura del paese di origine, ma i tempi in questo caso si allungano. Sono considerati motivi ostativi ai fini del rilascio eventuali debiti con l’erario, ovvero multe o ammende da pagare in seguito a condanne penali, o i provvedimenti restrittivi del magistrato come per esempio le misure cautelari.
I minori che viaggiano all’estero con persone diverse dai genitori è necessario che oltre al passaporto abbiano con sé una dichiarazione di accompagnamento, rilasciata gratuitamente previo consenso della madre e del padre.
Ultima nota, ma non meno importante: al momento della prenotazione di un viaggio accertarsi che il passaporto abbia almeno 6 mesi di validità residui. Ci sono Stati che non autorizzano l’ingresso di viaggiatori con passaporto in scadenza.

Michela Cotelli

© Riproduzione riservata
Commenti