Commenta

Carla Fracci torna a ballare
per StradivariFestival, con
lei la ballerina di 'Amici'

Menegatti, Tifu, Fracci

Cresce l’attesa per lo spettacolo di Carla Fracci, che torna a calcare il palcoscenico in occasione di STRADIVARIfestival (Cremona, 23 settembre – 8 ottobre). “Danza e musica per Stradivari”, uno spettacolo in prima assoluta ideato da Beppe Menegatti, vedrà la celebre étoile danzare nello spazio scenico dell’Auditorium Giovanni Arvedi sulle note del prezioso violino Stradivari Maréchal Bertier 1716 di Anna Tifu, che “scandirà” la colonna sonora su musiche da Bach – con la celebre “Ciaccona in re minore” – a Berio (sabato 30 settembre, ore 21). All’attore Lorenzo degl’Innocenti è invece affidato il compito di tenere il filo della narrazione attraverso citazioni letterarie che vanno da Dostoevskij ad Alda Merini.

Per questo speciale ritorno sulle scene, Carla Fracci avrà al suo fianco i primi ballerini Anbeta Toromani e Alessandro Macario, oltre a un cast di giovani provenienti dalle compagnie Dansepartout e Dancestudio, tra i quali Domenico Pisapia, Giordano Bozza, Paolo Buonfiglio, Raffaele Vasto e Antonio Leone. Diretto da Beppe Menegatti, “Danza e musica per Stradivari” vede coreografie a cura di Luc Bouy, danzatore e coreografo belga che in Italia ha lavorato presso i più importanti teatri, mentre maestri di ballo sono Bruno Vescovo, già ballerino del Teatro alla Scala, e Gaetano Petrosino, coordinatore del corpo di ballo dell’Arena di Verona.

Anbeta Toromani, dopo avere preso parte ad “Amici”, ha intrapreso una carriera di prestigio sulle tavole teatrali in Italia e all’estero, recentemente è stata invitata a danzare allo Sferisterio di Macerata nel Macbeth, con la regia di Pier Luigi Pizzi e le coreografie di Gheorghe Iancu, e nella Carmen, con la regia del Premio Oscar Dante Ferretti e le coreografie di Gheorghe Iancu. Alessandro Macario, dopo avere frequentato la scuola del San Carlo di Napoli, nelle ultime stagioni è stato protagonista di importanti spettacoli come Coppelia coreografata da Roland Petit e lo Schiaccianoci di Amedeo Amodio, allestiti sui principali palcoscenici italiani.

STRADIVARIfestival torna per la quinta edizione, con i più grandi nomi del violinismo internazionale ma anche con inediti e originali abbinamenti di diversi linguaggi espressivi, dal 23 settembre all’8 ottobre nell’Auditorium Giovanni Arvedi, per sette spettacoli e oltre 100 musicisti.

Sabato 30 settembre, ore 21
Danza e musica per Stradivari
Carla Fracci
Anna Tifu, violino Stradivari Maréchal Bertier 1716
 
Ideazione e regia: Beppe Menegatti
Costumi e allestimento: Annamaria Morelli
Coreografie: Luc Bouy
Maitre de ballet: Bruno Vescovo, Gaetano Petrosino
Primi ballerini: Anbeta Toromani, Alessandro Macario
Ballerini: Giordano Bozza, Paolo Buonfiglio, Antonio Leone, Domenico Pisapia, RaffaeleVasto
Voce narrante: Lorenzo degl’Innocenti

Macario

Toromani

© Riproduzione riservata
Commenti