Commenta

Pro Vercelli - Cremonese 1-4
Al Piola i grigiorossi dominano
E' seconda vittoria consecutiva

Seconda vittoria consecutiva, la prima in trasferta, per la Cremonese che domina la gara con la Pro Vercelli, espugnando il Piola per 4-1. Di seguito il tabellino e la cronaca del match

Pro Vercelli – Cremonese 1-4

Pro Vercelli (3-5-2): Nobile; Bruno, Jidayi (dal 28’pt Konate), Legati; Ghiglione, Altobelli (dal 12’st Vajushi), Vives, Firenze, Mammarella; Raicevic, Polidori (dal 1’st Rovini). All. Grassadonia.

A disp.: Marcone, Berra, Morra, Castiglia, Bifulco, Barlocco, Pugliese, Grossi, Germano.

CREMONESE (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Canini, Claiton, Renzetti; Aiolfi, Pesce (dal 34’st Cinelli), Cavion; Piccolo (dal 25’st Perrulli); Brighenti (dal 26’st Paulinho), Mokulu. All. Tesser

A disposizione: Ravaglia, Davino, Procopio, Salviato, Castrovilli, Marconi, Scappini, Scarsella, Cinelli, Garcia Tena.

Arbitro: Pillitteri di Palermo, con gli assistenti Margani di Latina e Pessetti di Lamezia Terme. Quarto uomo Miele di Torino 

Gol: 8’pt Pesce, 38’pt Brighenti, 36’st Cavion, 43’st Firenze (r), 45’st Mokulu

Ammoniti: Bruno, Vives, Konate, Pesce, Mokulu

Corner: Pro Vercelli 4, Cremonese 5

La Terza giornata del Campionato di serie B vede la Cremonese impegnata sul sintetico del Silvio Piola di Vercelli. Qualche cambio per Tesser che deve rinunciare all’infortunato Croce, al suo posto Cavion. Ujkani tra i pali sostituisce Ravaglia. La Cremonese parte subito in attacco e passa all’8′ grazie ad un tiro dalla distanza di Pesce deviato in rete da Jidayi. La Pro Vercelli ha un guizzo al 12′ con Raicevic che di testa da buona posizione mette a lato. Al 20′ Mokulu viene ostacolato in area dal portiere avversario che lo trattiene vistosamente. L’arbitro non interviene. Al 26′ resta a terra Jidayi infortunato, Grassadonia è costretto al cambio, entra Konate. Al 29′ gran tiro di Almici dalla distanza deviato in angolo da Nobile. Al 37′ Cremonese vicinissima al raddoppio con Nobile che nega il gol a Mokulu, ma un minuto dopo al 38′ ci pensa capitan Brighenti a deviare in rete un tiro di Cavion. È il primo gol in serie B di Brighenti. Al 45′ annullato un gol a Mokulu per presunto fallo su Nobile. Si va al riposo con la Cremonese in vantaggio per 2 a 0.

Secondo tempo che si apre con un cambio per i piemontesi entra Rovini a rilevare Polidori, ma è sempre la Cremonese ad avere il pallino del gioco. La partita si fa dura e non i giocatori di squadra non risparmiano colpi proibiti; Claiton resta a terra toccato duro ma dopo essere soccorso torna in campo. Al 10′ ci prova la Pro Vercelli con Altobelli che non trova però lo specchio della porta. La Cremonese attende e si difende con ordine. Al 14′ Piccolo impegna a terra Nobile sugli sviluppi di una punizione. Al 23′ arriva il primo tiro nello specchio della porta per i piemontesi, al tiro con Ghiglione. Risponde la Cremonese con Mokulu che si invola sulla destra e impegna Nobile con un tiro in diagonale. Poco prima da segnalare l’esordio di Paulinho. Alla mezz’ora Canini salva su Raicevic che da distanza ravvicinata avrebbe potuto fare male alla Cremonese. Pro Vercelli che ora ci crede e si butta in attacco, la Cremonese per la prima volta fatica ad uscire dalla propria trequarti e Tesser inserisce forze fresche anche a centrocampo con Cinelli che va a rilevare uno stanchissimo Pesce. Al 36′ ci pensa però Cavion un gol da antologia, una girata al volo su cross di Almici dalla destra e riceve la standing ovation del Piola. Al 41′ l’arbitro assegna un rigore alla Pro Vercelli per fallo di Canini in area. Canini che resta a terra infortunato. Ujkani intuisce ma non riesce ad opporsi e Firenze accorcia le distanze. Al 45′ una ripartenza della Cremonese porta a 4 le marcature grigiorosso. Paulinho parte e in velocità serve Mokulu che infila la porta. Finisce così dopo 5 minuti di recupero. 

Cristina Coppola 

© Riproduzione riservata
Commenti