2 Commenti

Cantiere e auto in fila
davanti a scuola, su via
Trebbia l'attacco di Zanardi

Lunghe file in via Trebbia, dove in concomitanza con l’apertura delle scuole è iniziato anche il cantiere di Padania Acque per un nuovo allaccio fognario, proprio  di fronte all’ingresso della scuola media Virgilio. Divieto di sosta e fermata per permettere la circolazione degli autoveicoli e dei mezzi legati all’attività del cantiere e semaforo a regolare il senso unico alternato, dal momento che è percorribile una sola corsia di marcia. Un intervento che mette in luce le criticità del traffico quando ci sono di mezzo gli ingressi scolastici, già oggetto di un’interrogazione del consigliere del Gruppo Misto Alessio Zanardi, che ora interviene nuovamente.

Alessio Zanardi, capogruppo del Misto in Comune

“Trovo che avviare un cantiere davanti all’ingresso della scuola, quando questa ricomincia dopo tre mesi di chiusura estiva, indichi superficialità e menefreghismo per chi la frequenta. Il traffico qui è sempre un problema nell’ora di ingresso e di uscita e per questo avevo chiesto all’amministrazione di verificare con l’istituto la possibilità di aprire un varco sul retro, dove c’è un parcheggio comunale. L’assessore Manfredini, rispondendomi in consiglio, aveva assicurato un interessamento presso la scuola, ma a me non risulta che l’argomento sia mai stato portato all’ordine del giorno in consiglio di istituto. Si era parlato di condivisione con la scuola, ma non c’è stata”.

Eppure – insiste Zanardi – per risolvere i problemi di traffico in via XI febbraio,  la stessa amministrazione comunale ha sostenuto la possibilità di modificare l’ingresso degli alunni facendoli passare dal parcheggio retrostante. “Perchè qui non viene portata avanti la stessa proposta? Cos’è questo doppio-pesismo, visto che sempre di scuole si tratta?”

“Capisco i disagi e chiedo di avere pazienza ancora per qualche giorno, perché il cantiere di Padania acque era indifferibile per creare un nuovo allaccio fognario – isponde l’assessore Alessia Manfredini -.
Ma da  informazioni ricevute da Padania acque i lavori si dovrebbero concludere nei prossimi giorni.

“Per l’apertura di un nuovo ingresso su via Chiese, dopo un primo contatto con la dirigente dove avevo manifestato a nome del Comune la volontà di aprire un secondo ingresso e uscita opzionale per facilitare i flussi ma poi tutto si è fermato. Ribadisco,  il Comune ha a cuore il miglioramento dei percorsi casa-scuola e quindi continuano anche con l’assessore Barbara Manfredini a garantire il necessario presidio vicino ai plessi scolastici con i vigili e a lavorare per percorsi più sostenibili con la collaborazione anche delle scuole
I percorsi fatti prima con le scuole di via Ticino e i giorni scorsi con la Sacra Famiglia ne sono un chiaro esempio”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simone

    Questa è la famosa disorganizzazione italiana. Fare i lavori mentre era chiusa cosi non vi erano problemi di traffico era troppo noioso… Perché non divertirsi a vedere la gente in auto a sbruffare facendo facce strane? E come quando fanno l’asfalto nuovo e poi si ricordano di fare un lavoro sulle fogne… È più divertente mettere le pezze, no?

  • Cesare Maiellano

    chissà quanta di quella gente avrebbe potuto lasciare a casa la propria “quattroruote”