Commenta

Vertice sul maltempo: unità
di crisi in caso di emergenza
e nuovi interventi strutturali

In vista di un ennesimo fine settimana di maltempo e per fare il punto su quanto accaduto domenica scorsa, quando in due ore sono scesi circa 100 mm di pioggia, si è svolto nella mattinata di giovedì, negli uffici del Comune di via Persico, un vertice con i vari soggetti interessati alla gestione delle acque nella prospettiva di precipitazioni di forte intensità che, come dimostrano i recenti avvenimenti, si verificano sempre più di frequente.

Presenti per il Comune di Cremona gli assessori alla Protezione civile Alessia Manfredini e alla Città vivibile con delega alla Sicurezza Barbara Manfredini, affiancate dal Direttore dei Lavori Pubblici Marco Pagliarini, dal Comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza e dal responsabile del Servizio Protezione Civile Giorgio Bettoni. Per Padania Acque S.p.A. hanno partecipato il Presidente Claudio Bodini, l’Amministratore Delegato Alessandro Lanfranchi, la consigliera Francesca Pontiggia, il Direttore Generale Marco Lombardi e il Direttore Tecnico Giovanni Sala, e il Capo area tecnica del Consorzio di Bonifica Dugali Naviglio Adda Serio (Dunas) Stefano Antonioli.

Nell’incontro sono stati analizzati i dati ed è stato fatto il punto sui disagi e criticità causati dagli ultimi forti eventi meteorologici che hanno colpito il nostro territorio a causa dei cambiamenti climatici. “Questi eventi eccezionali richiedono risposte tempestive e un coordinamento sempre più efficace tra i vari uffici ed enti coinvolti” scrive il Comune in una nota. “Per questo è stato concordato di creare un punto unico di coordinamento alla centrale della Polizia Locale dove, in occasione degli eventi meteorici più intensi, verrà costituita un’unità di crisi che vedrà la presenza dei tecnici delle diverse realtà istituzionali interessate”.

Nel corso della riunione è stato affrontata, dal punto di vista tecnico, anche la situazione dei sottopassi, in particolare quelli di via Monviso e di via Bergamo, che entrano maggiormente in crisi durante forti piogge. Su questo aspetto verrà fatto un focus tecnico congiunto tra Comune e Padania Acqua S.p.A..

Da parte del Comune di Cremona, Padania Acque e Dunas è stata confermata la volontà di rafforzare le sinergie e programmare ulteriori interventi di prevenzione anche in un’ottica di area vasta. Per questa ragione sarà organizzato, a breve, un nuovo incontro con la presenza dei sindaci del circondario cremonese e del presidente della Provincia per valutare altri interventi strutturali come quelli realizzati negli anni scorsi: scolmatori ovest sul Morbasco ed est sulla Quistra.

© Riproduzione riservata
Commenti