Commenta

Il ten. col. Marco Piccoli
nuovo comandante provinciale
dei carabinieri di Cremona

Si è presentato ufficialmente alla stampa il nuovo comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, tenente colonnello Marco Piccoli. 52 anni, due figli, il nuovo comandante arriva da un incarico a Treviso come comandante del Reparto operativo. Prende il posto del parigrado Cesare Lenti, che dopo quattro anni a Cremona guiderà il Comando legione carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta come capo ufficio logistico.

Il tenente colonnello Marco Piccoli, veneto, si è arruolato nell’Arma nel 1985, ha frequentato i corsi all’accademia di Modena e la scuola di applicazione a Roma, ha prestato servizio al Battaglione carabinieri di Laives, in Trentino Alto Adige, in Sardegna come comandante dell’allora Nucleo operativo, alla Compagnia carabinieri Sanluri, in provincia di Cagliari, nello squadrone Cacciatori di Abbasanta, in Sardegna, al Reggimento paracadutisti Tuscania, dove è stato per sei anni, per poi tornare a Sassari come capo ufficio del comando provinciale, e poi a Treviso, il suo ultimo incarico come comandante del Reparto operativo prima di arrivare a Cremona per ricoprire il ruolo di comandante provinciale.

Nel gennaio del 1992 il comandante Piccoli era tra coloro che avevano in carico le indagini per il sequestro del piccolo Farouk Kassam, il bimbo di 7 anni che era stato rapito nella sua casa di Porto Cervo in Sardegna. Il tenente colonnello, che ha fatto parte del Reggimento paracadutisti, ha avuto anche occasione di lavorare in Afghanistan, un’esperienza che lo stesso comandante ha definito forte e formativa. A Cremona le sue priorità sono ancora da definire. Sicuramente continuerà a portare avanti il lavoro seguito fino ad oggi dal suo predecessore a favore dei cittadini, migliorando nella sicurezza, oltre che materiale, anche in quella percepita.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti