Commenta

Treni Mi-Cr-Mn: controlli
a tappeto per scovare
chi non paga il biglietto

Controlli a tappeto sulla Mantova-Cremona-Milano: come richiesto dai comitati dei pendolari Utp e In Orario, TreNord ha disposto le ‘giornate della controlleria’, sguinzagliando numerosi controllori sui treni di maggior fruizione da parte dei pendolari.

“E’ il primo ciclo di una serie di interventi atti a reprimere l’evasione e a far rispettare coloro che usano e pagano il servizio” evidenzia Utp Lombardia. I controlli sono iniziati giovedì e proseguono anche per tutta la giornata di venerdì, al fine di scovare i cosiddetti ‘portoghesi’.

Intanto continuano i problemi di ritardi e soppressioni, come è accaduto nella serata di martedì, quando per il treno delle 18.20, quello più affollato di pendolari che da Milano rientrano a Cremona, è stata annunciata la cancellazione, senza alcuna spiegazione.

Ma oltre al danno, anche la beffa. Alle 18.59, infatti, sul sito di Trenord è comparso un aggiornamento: “il treno 2661 (Milano centrale 18.20 – Mantova 20.19) è partito da Milano Lambrate per un inconveniente tecnico durante la preparazione del treno. Viaggia con 21 minuti di ritardo”. Avviso uscito a treno già partito, cosa che non ha permesso ai pendolari di spostarsi nell’altra stazione per salire sul proprio convoglio, tra il disappunto e la rabbia di tutti.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti