Commenta

La Pomì seconda al memorial
di Ostiano: battuta 3-1
da una strepitosa Saugella

CASALMAGGIORE 1 MONZA 3 (22-25; 22-25; 25-17; 20-25)
Pomì Casalmaggiore: Rondon 7, Guerra 19, Guiggi 8, Pavan 19, Starcevic 6, Zambelli 1, Sirressi (L), Zago. N.e.: Lo Bianco, Napodano (L). All. Abbondanza.
Saugella Team Monza: Hancock 6, Ortolani 9, Loda 10, Havelkova 15, Devetag 8, Dixon 18, Arcangeli (L), Bonvicini, Otrhmann 4, Begic, Balboni. N.e.: Candi, Rastelli. All. Pedullà.
Note: aces: 12-10; errori in battuta: 13-15; muri vincenti: 9-4; ricezione: 38%(16%)-49%(31%); attacco: 37%-45%.

OSTIANO – E’ la Saugella Monza ad aggiudicarsi 4° trofeo Icf memorial Brambilla-Verga-Oneda grazie ad una finale ai limiti della perfezione nella quale ha superato per 3-1 le campionesse uscenti della Pomì Casalmaggiore e beniamine del folto pubblico del PalaVacchelli.
Nella finalissima che ha assegnato il 4° trofeo Icf memorial Brambilla-Verga-Oneda, dopo l’annuncio della firma di Brayelin Martinez per la Pomì Casalmaggiore, la Saugella Monza ha detronizzato la formazione allenata da Marcello Abbondanza con una prestazione rotonda che ha messo all’angolo Rondon e compagne.
Le ragazze di Luciano Pedullà hanno approcciato bene il match ed hanno saputo approfittare della ricezione ballerina di Casalmaggiore incidendo al servizio e passando all’incasso con una Dixon strepitosa che si è guadagnata giustamente il titolo di mvp. La Pomì ha provato a rispondere con i colpi di Guerra e Pavan ma non è mai riuscita a rimettere in discussione i primi due parziali. Diversa la grammatica del terzo set con Monza frenata in fase offensiva (Ortolani fuori per Orthmann) e poco incisiva dai nove metri. Casalmaggiore ne ha approfittato e dopo aver chiuso 25-17 ha provato a guadagnarsi il tie break in un terzo set fatto di batti e ribatti continui ma Monza ha la lucidità di chiudere bene il parziale con i colpi di Havelkova e le scelte lucide di Hancock (premiata miglior palleggiatrice).

Nella finale per il terzo posto successo netto della Liu Jo Nordmeccanica Modena che ha superato la Foppapedretti Bergamo per 3-0. La formazione emiliana ha saputo mantenere il vantaggio costruito già ad inizio parziale nei primi due set con Bergamo mai fuori dai giochi ma incapace di rientrare definitivamente in partita. A senso unico invece il terzo parziale con passerella anche per la panchina. Per Modena altra buona prova di Barun (16 punti con il 50% e 5 muri) e Calloni (12 punti con il 60% e 4 muri) mentre a Bergamo non sono bastati gli 11 punti con il 45% di Sanja Malagurski.

© Riproduzione riservata
Commenti