Commenta

Caserma Col di Lana:
avvicendamento al comando
del 131° Battaglione Ticino

Il Tenente Colonnello Amico, trasferito presso il Segretariato generale della Difesa, dove ricoprirà un incarico di prestigio in servizio di Stato Maggiore nel settore delle infrastrutture, lascia il comando del Battaglione “Ticino” dopo un anno. A lui subentra il Tenente Colonnello Salvatore Magazzù che vanta numerose esperienze all’estero e proviene dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

I guastatori della “Col di Lana” hanno celebrato in mattinata il cambio del Comandante del 131^ Battaglione “Ticino”, la componente di manovra del 10° Reggimento Genio Guastatori, costituita da circa 400 unità tra Ufficiali, Sottufficiali e Volontari, tutti militari altamente addestrati e specializzati.

Durante una breve ma sentita cerimonia, presenziata dal Colonnello Brafa Musicoro, Comandante del 10°Reggimento Genio Guastatori, e la partecipazione dei medaglieri e delle associazioni Combattentistiche e d’Arma, il Tenente Colonnello Claudio Amico, Comandante uscente del Battaglione, ha sottolineato “l’altissimo livello di operatività raggiunto, frutto del quotidiano impegno nelle innumerevoli attività addestrative e dell’eccezionale spirito di servizio per le Istituzioni”. Parole, quelle del Tenente Colonnello Amico, che riflettono il complesso scenario di operazioni in cui i guastatori sono chiamati ad intervenire.

L’impegnativo addestramento svolto nell’ultimo anno servirà inoltre a mantenere l’operatività delle unità del Reggimento, designate quali principali forze in prontezza della NATO per il triennio 2017-2019.

Il Colonnello Brafa Musicoro durante il suo discorso ha espresso apprezzamento per l’eccezionale operato del Comandante di Battaglione, evidenziandone le qualità morali e professionali.

Il Tenente Colonnello Amico, trasferito presso il Segretariato generale della Difesa, dove ricoprirà un incarico di prestigio in servizio di Stato Maggiore nel settore delle infrastrutture, lascia il comando del Battaglione “Ticino” dopo un anno. A lui subentra il Tenente Colonnello Salvatore Magazzù che vanta numerose esperienze all’estero e proviene dallo Stato Maggiore dell’Esercito.

© Riproduzione riservata
Commenti