Commenta

La scomparsa di Ettore
Majorana diventa opera
lirica: prima al Ponchielli

Un’opera contemporanea in prima esecuzione assoluta, andrà in scena al Teatro Ponchielli giovedì 19 e venerdì 20 ottobre (ore 20.30), Ettore Majorana. Cronache di infinite scomparse, progetto interamente realizzato da professionisti under 35 vincitori del concorso Opera Oggi bandito dai Teatri di OperaLombardia.

Alle soglie degli ottant’anni dalla sua prematura e misteriosa scomparsa, Ettore Majorana, grande fisico siciliano assurto a mito nella scienza come nell’arte, diventa il soggetto di questo progetto musicale totale, progetto ambizioso, ricco di effetti visivi ed uditivi molto particolari che porteranno l’ascoltatore a una dimensione ‘altra’ per rivivere le infinite possibilità del ‘caso Majorana’, tutt’oggi ancora vivo e apertissimo.

Per il triennio 2015-2017 i Teatri di OperaLombardia hanno scelto di inserire all’interno della propria Stagione, tradizionalmente dedicata al grande repertorio operistico, un titolo inedito, esito di un progetto di nuovo teatro musicale. Una nuova commissione, quindi, in coproduzione con Theater Magdeburg (Germania) e il Palau de les Arts Reina Sofía di Valencia (Spagna), per un progetto di opera totale che prevede la stesura del libretto poetico, la creazione musicale e la regia. Il team artistico, che include librettista, compositore, regista, scenografo e costumista, è costituito da artisti under 35 e l’obiettivo richiesto era quello di ideare un progetto comunicativo, dialettico e capace di rivolgersi a un pubblico nuovo, il più trasversale possibile. Un’opera capace di raccontare il presente attraverso il linguaggio proprio del melodramma, un progetto che nella sua completa innovatività mantenesse comunque una linea di congiunzione con la tradizione.
L’attualità della tematica è indiscussa (data anche la vicinanza dell’80esimo anniversario della scomparsa dello scienziato) ed è legata alla novità che le scoperte scientifiche del fisico catanese introdussero in quel momento storico e alla discussione, ancora oggi in corso, di questioni di interesse prettamente specialistico. Il tema su cui ci si sofferma è la misteriosa scomparsa di Majorana avvenuta nel 1938. L’ opera di nuova composizione di Roberto Vetrano su libretto di Stefano Simone Pintor (anche regista dello spettacolo) sarà diretta da Jacopo Rivani, assai esperto nel repertorio contemporaneo.

Biglietteria del Teatro: aperta dal lunedi al sabato dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30, tel. 0372.022001 e 0372.022002.
Prezzi dei biglietti:
platea/palchi € 55 – galleria € 35 – loggione € 20
biglietteria on-line su: www.vivaticket.it

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti