Commenta

Festa del Salame,
iniziato l'allestimento
in corso Campi

Corso Campi si sta preparando all’arrivo degli espositori della Festa del salame, in programma dal 20 al 22 ottobre, prima edizione in grande stile, dopo quelle in formato minore degli anni scorsi,di un evento tutto imperniato sul salume di cui Cremona vanta una varietà Igp. Da questa mattina è iniziato l’allestimento dei tendoni e delle tavolate, nell’area pedonale di corso Campi e nel tratto di ztl davanti alla galleria. Diciassette le tipologie certificate in tutta Italia che saranno rappresentate a Cremona, per 14mila tonnellate di produzione annua ed un fatturato di circa 140 milioni di euro, questi i numeri dei DOP e IGP italiani. Il solo salame Cremona (presidente del Consorzio è Fabio Tambani) vanta una produzione annua di 294mila kg per un valore di 3,54 milioni di euro.

Tra gli eventi collaterali e i dibattiti a tema (vedi la pagina web: http://www.festadelsalamecremona.it/), anche una mostra organizzata dal Centro Fumetto Andrea Pazienza, imperniata sulla produzione di Benito Jacovitti, il creatore del fumetto Cocco Bill e di molti altri, nei quali il salame fa spesso la sua comparsa in una galleria surreale di  raffigurazioni. Il Comune ha sostenuto la mostra con 1900 euro (per allestimento, comunicazione, facchinaggio) come si legge nelle motivazioni della determina di spesa , “per contribuire ad un’ulteriore qualificazione della manifestazione e ad una maggiore attrattività della stessa a favore dei turisti: oltre alla mostra espositiva in Palazzo del
Comune, è previsto anche un percorso di vetrine allestite nel centro della città”.

Altro evento collaterale, venerdì 20 ottobre, alle 10.30 ai Giardini di Piazza Roma, il convegno “Sale e Salame”, organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Cremona nell’ambito della Festa del Salame e del progetto Cremona Food Lab. Verranno illustrate le caratteristiche organolettiche e nutrizionali del salame e dei suoi ingredienti. Esperti del settore, docenti universitari e produttori si confronteranno e illustreranno come le nuove tecnologie possano interessare anche questo settore. I professori Annalisa Rebecchi e Giuliano Dallolio illustreranno come le nuove tecniche permettano la produzione utilizzando quantitativi minori di sodio (sale). Paolo Manfredi, direttore dello Stabilimento Negroni di Cremona, e Lauro Maurizio Santini, titolare del Salumificio Santini, porteranno la loro esperienza nel campo della produzione. Andrea Radic, Vicedirettore di Italia a Tavola, modera il convegno.

© Riproduzione riservata
Commenti