Un commento

Automobilisti indisciplinati:
nel Cremonese 111 persone
a zero punti sulla patente

A Cremona 111 persone sono rimaste con zero punti sulla patente. A dirlo è un’indagine promossa da Facile.it, che evidenzia come nella nostra provincia la situazione sia tra le più rosee della Lombardia. Meglio solo Lodi (57) e Sondrio (44). Situazione peggiore invece per città simili come Mantova (124) e Pavia (209), senza contare i picchi di grandi province come Milano (1.355) e Brescia (858).

Considerando che si parte da un credito di 20 punti e che ogni infrazione ne provoca una riduzione, mentre la buona condotta ne comporta l’accrescimento ogni due anni fino a raggiungere un massimo di 30, ci sono dunque cittadini piuttosto incalliti e soprattutto che non sono in grado di amministrare al meglio il proprio tesoretto di punti. A livello nazionale, sono 20mila le persone che sono rimaste senza punti, con 8 regioni sopra la media nazionale.

Secondo l’indagine, mettendo in rapporto il numero totale dei residenti abilitati alla guida con quelli che hanno esaurito i loro 20 punti, la regione che si trova al primo posto in classifica è il Friuli Venezia Giulia (0,070) che precede la Calabria (0,067) e la Campania (0,065). Passando da una lettura percentuale a una in termini assoluti, è invece la Lombardia ad avere il maggior numero di patentati a 0 punti; in regione sono ben 3.991, quasi 1.800 in più di quelli della Campania (seconda con 2.195) e più del doppio di quelli del Piemonte (terzo con 1.793 automobilisti che non hanno più alcun punto sulla patente).

Guardando invece le differenze che, in termini di punti sulla patente, si riscontrano fra uomini e donne, emerge che ad aver finito il proprio credito punti sono lo 0,083% degli automobilisti di sesso maschile, mentre tra le donne la percentuale crolla allo 0,010%. Hanno invece raggiunto il massimo credito disponibile, 30 punti, il 47,94% degli uomini ed il 57,80% delle donne al volante.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    111 patenti a secco….ma sarebbero molte di più se ci fossero i controlli basta fare un giorno fermo sul marciapiede e controllare la gente che guida, si farebbe una strage, più della metà degli automobilisti o usa il cellulare o non ha le cinture o addirittura entrambe le cose