Commenta

Smog, a Cremona valori
ancora tra i più alti, ma per
il week end in arrivo pioggia

Con 83 μg/m³, nella giornata di ieri Cremona è stata per l’ennesima volta una delle province con i valori medi più alti delle polveri sottili, insieme agli 85 78 μg/m³ di Monza. Seguono Milano e Brescia (78 μg/m³), Bergamo (73 μg/m³), Pavia (75 μg/m³), Lodi (74 μg/m³), Varese (61 μg/m³), Mantova (58 μg/m³), Lecco (51,5 μg/m³) e Como (51 μg/m³). Naturalmente i blocchi rimangono attivi, almeno fino al prossimo giorno di controllo, ossia martedì 7 novembre.

Una riduzione dei valori è tuttavia prevista a partire dalla tarda serata di sabato grazie all’arrivo di una perturbazione che nel corso della giornata di domenica porterà piogge estese ed un marcato rinforzo dei venti su quasi tutta la regione. Per la giornata di venerdì e per buona parte di sabato sono invece previste condizioni ancora leggermente favorevoli all’accumulo delle polveri sottili, fino a domenica mattina, quando arriverà sulla regione un deciso peggioramento del meteo per la vasta depressione in discesa dal Nord Atlantico con precipitazioni diffuse e localmente abbondanti e insistenti, in particolare sulle aree alpine, prealpine e di Alta Pianura con il rischio anche di rovesci e temporali. Il marcato rinforzo dei venti sarà accompagnato da un generale calo delle temperature massime e delle concentrazioni di inquinanti. Torna finalmente la neve sulle Alpi, per lo più sopra i 1700 metri.

© Riproduzione riservata
Commenti