Un commento

19 novembre: alla Festa del
Torrone sarà protagonista
lo chef pâtissier Ernst Knam

Il famoso pasticcere tedesco creerà un dolce ispirato alla festa e in città sarà protagonista di diversi eventi.

 

Ernst Knam, il grande Chef Pâtissier tedesco di base a Milano, sarà protagonista a Cremona per la Festa del Torrone il 19 novembre in quattro momenti diversi della giornata.

Si inizia alle ore 10.30 all’Hotel Continental, dove lo Chef creerà e presenterà il Dolce pensato in esclusiva per la Festa del Torrone. Una creazione ideata e realizzata appositamente per dar vita a un insieme di sapori che racchiuda il perfetto equilibrio tra cioccolato e torrone. Un momento squisito, alla fine del quale saranno offerti assaggi del dolce agli invitati. L’appuntamento sarà riservato alla stampa, con ingresso su invito.

Alle 12 in Sala Quadri nel Palazzo Comunale, sarà consegnato ad Ernst Knam il premio “Ambasciatore del Gusto”, in un evento pubblico alla presenza delle autorità cittadine e dei giornalisti. In questa occasione lo Chef racconterà alcuni episodi salienti dei suoi 30 anni di carriera nell’ambito della pasticceria. L’evento è ad ingresso libero.

Alle 15 riprenderà a creare delizie al Dellearti Design Hotel, con una degustazione di praline appositamente ideate per la Festa del Torrone. Un appuntamento che permetterà di compiere un vero e proprio viaggio sensoriale attraverso cui i tre sensi, il gusto, la vista e l’olfatto, riusciranno a raggiungere una completa e sublime armonia. L’evento è riservato solamente ai possessori di invito.

Alle 16.30, invece, sul palco di Piazza del Comune, Knam riceverà il premio e saluterà la città di Cremona e il pubblico del Torrone, attendendo poi insieme l’arrivo del Corteo Storico del matrimonio, che celebra la nascita del dolce del Torrone.

Ernst Friedrich Knam, classe 1963, tedesco di nascita e milanese d’adozione, dopo numerosi anni passati nelle cucine dei più grandi ristoranti stellati e di prestigio del mondo, arriva in Italia ed entra nella cucina di Gualtiero Marchesi come Maestro Pasticcere, ultimo passo di formazione prima di intraprendere l’attività imprenditoriale. Nel 1992 apre infatti la sua ormai storica pasticceria a Milano, un mondo dove la creatività è all’ordine del giorno. E’ volto noto anche di diversi programmi tv dedicati al mondo della cucina e della pasticceria.

Ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali, tra i quali: il primo premio nella sezione Pasticceria al Toque d’Or di Lucerna nel 1988 e 1990, nella sezione Cuoco dell’Anno si aggiudica il terzo posto al Toque d’Or di Lucerna nel 1994 e Miglior Pasticceria dell’anno in Italia nel 2004 a Bruxelles. Spaziando come da sua abitudine nella cucina a 360°, si aggiudica il Campionato Italiano di Panini a Rimini, il gran finale a Cancun e il premio della giuria nel Campionato Europeo a Lione nel 2005. Inoltre è stato proclamato Campione Italiano di Cioccolateria 2009/2010, Campione Italiano di Finger Food nel 2011, Campione del mondo di Gelateria nella Coppa del Mondo di Gelateria del 2012 come Capitano della Squadra Italiana e Scultore del Cioccolato.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Betty

    Tante grazie agli organizzatori, tutto sempre e solo su invito.
    Alla fine il pubblico che vorrebbe assistere a un suo lavoro di pasticceria non lo può mai fare perché non ha questo benedetto invito in tasca (e mi piacerebbe tanto sapere il criterio che viene usato per assegnarli).
    È famoso ok ma non è il Dio in terra. Non capisco davvero perché questa brutta abitudine.
    Lo guarderò il giorno dopo sul giornale.