Commenta

Volontariato in festa:
commemorati i 93 anni
dell'associazione Chiappari

Domenica scorsa gli ex allievi ell’orfanotrofio hanno commemorato i 93 anni di vita della loro Associazione “Lazzaro Chiappari” nel salone del Consiglio della Fondazione città di Cremona, un incontro con la città durante il quale si è parlato dei temi sociali portati avanti dal sodalizio tramite il volontariato, come solidarietà, sostegno e amicizia. Presenti, assieme ai soci, le autorità cittadine, i giovani ospiti delle comunità per minori del Comune di Cremona con i loro educatori, e le delegazioni delle associazioni consorelle di Milano, ex Martinitt e ex Stelline, e di Vercelli, ex Ciudin.

Nel corso della manifestazione, il presidente Arnaldo Scazzoli ha ricordato l’opera di aiuto ai ragazzi ed agli “ex” allievi in difficoltà, confidando nel suo proseguo. Mentre la vice Sindaco Maura Ruggeri ha riconfermato il plauso verso quanto fatto e le prospettive del sodalizio, cui ha dato seguito il segretario generale della Fondazione Lamberto Ghilardi, che ha richiamato la vicinanza operativa e di intenti con l’associazione da parte del proprio Ente. Presente anche l’assessore Rosita Viola. Hanno  chiuso gli intervenuti i presidenti delle associazioni di Milano e Vercelli, portando il loro saluto.

Nel corso dell’evento, come da tradizione, sono stati consegnati gli attestati di fedeltà all’associazione a 3 soci, oltre ad un riconoscimento speciale a Nicola Bandera, presidente del gruppo sportivo “Marini”, come segno dello storico legame esistente fra i due sodalizi. Attestati di natura economica, individuali e di gruppo, sono stati conferiti agli ospiti delle comunità, quali riconoscimenti di risultati di crescita e/o incentivi per i percorsi formativi in essere e per contribuire a realizzare iniziative educative.

La giornata era iniziata con la messa in suffragio dei defunti officiata nella vicina chiesa di S.Siro, proseguita poi con la posa di una corona di alloro alla lapide, posta nell’androne di ingresso del Palazzo della Carità, riportante il nome degli ex allievi caduti delle due grandi guerre del secolo scorso. Un partecipato pranzo sociale ha concluso la giornata di festa.

© Riproduzione riservata
Commenti