Commenta

Pomì, coach Lucchi in
vista della sfida con Firenze
'Non dovremo avere frenesia'

"Dovremmo fare leva tanto nell’ordine muro-difesa e aver molta pazienza se le cose non verranno subito al meglio ma avere sempre massima attenzione su quello che dobbiamo fare, con l’aggressività giusta e atteggiamento sempre positivo”

Per la Pomì Casalmaggiore l’era Lucchi dopo l’esonero di Abbondanza, inizia alla sesta giornata di campionato domenica alle 17 in diretta LVF TV al Mandela Forum contro il Bisonte Firenze, squadra dell’ex capitano Valentina Tirozzi che in classifica è appaiata alle casalasche. Sarà una Pomì che vedrà il ritorno dall’esperienza dei Giochi Bolivariani a Santa Marta in Colombia di Brayelin Martinez, e con Eleonora Lo Bianco sempre più verso il recupero, utilizzata anche nell’allenamento congiunto con la Delta Informatica Trentino di giovedì 16 novembre al Sanbapolis di Trento terminato 5-2 per Casalmaggiore. Coach Lucchi per provare a risalire la china ed uscire dal momento di crisi, potrà affidarsi al palleggio di Rondon ed a Pavan in opposto a completare la diagonale, coppia centrale formata da Guiggi e Stevanovic, due maglie da titolari per il ruolo di banda tra quattro giocatrici (Guerra e Martinez in pole, ma con Zeng e Starcevic sempre pronte) e il libero Sirressi. Back lines di tutto rispetto per la formazione rosa che vedrà scalpitare l’opposto Valentina Zago (per lei una sorta di derby avendo giocato a Scandicci come per Rondon), Marina Zambelli al centro e la giovane Napodano oltre alle palleggiatrici Cyr e Lo Bianco. Queste le parole di coach Lucchi in vista del match, a partire dall’allenamento congiunto con Trento:

“Ho voluto fare questo allenamento congiunto perché in questo momento sono convinto che ci serva giocare e trovare fiducia nel nostro gioco. Oltre alla crescita tecnica dobbiamo trovare velocemente la nostra identità come squadra e fissare quelle che sono le nostre idee su ogni rotazione…ed in più per rompere il ghiaccio anche tra me e loro prima di una partita così delicata come quella di domenica.

Il Bisonte é una formazione con un attacco molto interessante, su cosa punterà la sua Pomí al Mandela Forum?

“Il Bisonte è una formazione molto rinnovata con terminali d’attacco importanti come Tirozzi, Sorokaite e Santana. Dovremmo fare leva tanto nell’ordine muro-difesa e aver tanta pazienza se le cose non verranno subito al meglio ma avere sempre massima attenzione su quello che dobbiamo fare, con l’aggressività giusta e atteggiamento sempre positivo”

Ma il suo é un progetto a più lungo raggio..su che pilastri si basa la pallavolo di coach Lucchi?

“Non dovremo vivere questa partita con la frenesia di dover fare subito bene e di dover vincere a tutti i costi (sappiamo bene che anche loro vengono da una serie di sconfitte e quindi saranno agguerritissime) ma prendendo sempre più fiducia in noi stesse con l’obiettivo di crescere e raggiungere partita dopo partita il livello di gioco che questa Pomì ha nelle corde”.

Per quel che riguarda le avversarie la formazione allenata da coach Marco Bracci è molto ordinata in difesa e ricezione, basti pensare alla prima posizione nella classifica di questo fondamentale con ben 228 ricezioni perfette in 18 set giocati soprattutto con Parrocchiale (90 per lei) e Tirozzi (75) la quale forma con Sorokaite e Santana un attacco di tutto rispetto (100 i punti raggiunti dalla italo lituana Indre). Orfane di Di Iulio, le Bisontine vedono al palleggio Marta Bechis e in opposto proprio Sorokaite, coppia centrale spesso in ballottaggio con due maglie giocate tra l’americana Tapp, la croata Milos Prokopic e Sara Alberti. Capitolo bande con Tirozzi e la portoricana Santana, libero Beatrice Parrocchiale. Backlines formate da Bonciani al palleggio, e Pietrelli in banda.

Ad aprire questo turno di campionato sarà l’anticipo in diretta Rai Sport al PalaVerde tra Imoco e Team Saugella Monza; domenica invece Novara e Busto accolgono rispettivamente Bergamo e Legnano, trasferte marchigiane per Modena e Scandicci rispettivamente contro Filottrano e Pesaro.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti