Un commento

Truffa del falso incidente:
chiesti soldi per risarcimento,
ma il raggiro va in fumo

Tornano a farsi vivi i truffatori del finto incidente, sedicenti avvocati o appartenenti alle forze dell’ordine che contattano telefonicamente le proprie vittime allarmandole con notizie di falsi incidenti con coinvolti figli o familiari, chiedendo il pagamento di una determinata somma di denaro a titolo di risarcimento.

L’ultimo caso è successo lunedì in viale Po ai danni di un’anziana. ‘Buongiorno, sono l’avvocato…., dobbiamo informarla che sua figlia ha avuto un incidente stradale’. La donna, perplessa, ha replicato subito che sua figlia era uscita, ma a piedi, e a quel punto la voce maschile al telefono, che sapeva il nome di battesimo della figlia della signora, con prontezza ha aggiustato il tiro dicendo che era vero, ma che poi la figlia era salita in macchina con una collega che aveva l’assicurazione scaduta da tre giorni. ‘Adesso’, ha aggiunto la voce maschile, ‘entrambe sono in commissariato per essere interrogate dai carabinieri e non possono essere raggiunte telefonicamente perché hanno i telefonini sequestrati’. Per risolvere la situazione, l’anziana avrebbe dovuto provvedere a pagare un risarcimento di 2.800 euro. L’uomo al telefono le ha fornito anche un numero e un non meglio precisato codice. Durante la conversazione, durata a lungo, il truffatore (l’accento era del sud) ha tirato in ballo avvocati, carabinieri, risarcimenti e quant’altro, con l’intento di mettere in agitazione la sua vittima. E ci era quasi riuscito, se non fosse stato per il provvidenziale rientro a casa della figlia che ha mandato in frantumi il piano criminale del malvivente. Sull’episodio è stata sporta denuncia presso i carabinieri.

Ancora una volta si raccomanda di fare la massima attenzione a queste telefonate e ad allertare subito le forze dell’ordine. Si tratta, purtroppo di professionisti che con la loro parlantina e abilità riescono a farsi ascoltare e farsi credere anche da persone solitamente attente, lucide e previdenti, ma che alla mercè di questi personaggi si trasformano in persone fragili e spaventate, e quindi facili prede di questo ennesimo inganno odioso.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luciano1956

    accento del sud…strano