Commenta

Cultura Partecipata
2018, 20 progetti
finanziati su 26 presentati

Cultura Partecipata 2018: 26 i progetti pervenuti, 21 sono quelli ammessi e 20 quelli finanziati. I cinque progetti non ammessi saranno tenuti in considerazione per progettualità future. La fine della Grande Guerra e la nascita della Costituzione, due fondamentali anniversari che cadono nello stesso anno, la cultura popolare con le proprie tradizioni scritte e orali, l’importanza di una cultura dell’ambiente e quindi Mina e la canzone italiana sono i quattro temi portanti dei filoni che caratterizzano questa nuova edizione della Cultura Partecipata. Attorno a questi quattro filoni, il Comune di Cremona ha invitato enti, associazioni e cittadini a presentare propri progetti all’interno dell’iniziativa “Cultura partecipata 2018”.

Per il filone Dalla fine della 1° Guerra Mondiale (1918) alla Costituzione (1948-2018). Guerra e coscienza, 10 i progetti presentati, 9 gli ammessi, 8 quelli finanziati, mentre per La nostra cultura popolare: tra tradizione orale e tradizione scritta sono stati presentati 6 progetti, di cui 4 ammessi e finanziati. Sono 7 i progetti presentati per il filone La cultura per la cura dell’ambiente, di cui 5 ammessi e finanziati, mentre per La grande musica: Mina e la canzone italiana, i progetti presentati sono 3, tutti ammessi e finanziati.

Sul sito del Comune è pubblicato l’elenco definitivo dei 26 progetti pervenuti e giudicati coerenti o non coerenti con i filoni proposti. A tutti i progetti coerenti viene riconosciuto, su ulteriore richiesta da formalizzare, il patrocinio. La collaborazione andrà invece verificata caso per caso. I soggetti interessati a richiederla dovranno contattare gli uffici. Ad alcuni progetti, in base alla domanda e ai criteri dichiarati, viene attribuito un contributo. Per questa call sono stati assegnati 18.100,00 euro. Il budget rimanente, pari a 11.900,00 euro, sarà attribuito in occasione della seconda call prevista per la prossima primavera.

Dalla fine della 1° Guerra Mondiale (1918) alla Costituzione (1948-2018). Guerra e coscienza.
Il 2018 è caratterizzato da due importanti anniversari per la storia del nostro paese: il 4 novembre 1918 entra in vigore l’armistizio con l’impero Austro Ungarico, che sancisce la vittoria italiana, e il 1 gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione italiana. Due momenti emblematici che possono suscitare, con riferimento in particolare alla Prima Guerra Mondiale, riflessioni sul rapporto difficile tra l’esercizio della forza e la coscienza individuale – come ad esempio il pensiero e la vita di don Primo Mazzolari testimoniano – e con riferimento alla Costituzione, ulteriori riflessioni sui valori fondanti della nostra Repubblica.

• A.N.M.I.G. – Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di Guerra e Fondazione
La guerra che verrà non è la prima
coerente e patrocinio

• A.NP.I. – Cremona
Dalla Resistenza alla Costituzione
coerente, patrocinio e contributo 950,00 euro

• Associazione 25 Aprile
Verso una didattica della Costituzione. Conoscere la Costituzione. Formare alla cittadinanza
coerente, patrocinio e contributo 1.500,00 euro

• Associazione culturale “Il Peverone”
Nino Azzoni: desiderio d’amore e di libertà di un soldato qualunque
coerente, patrocinio e contributo 250,00 euro

• Associazione Latinoamericana di Cremona
Festival Internazionale di Cinema e Diritti Umani di Cremona
coerente, patrocinio e contributo 1.000,00 euro

• Cremona com’era
1948 – Cremona rinasce
coerente e patrocinio

• Gruppo Musica Insieme di Cremona 1
918-2018 Omaggio a Debussy
coerente, patrocinio e contributo 1.500,00 euro €

• Morales Paola e Pasetti Laura
” I RIFUGIATI: La storia di Brigitte e l’Italia amica ”
su altra progettualità

• Società Storica Cremonese
“SOS: l’arte in guerra”. Le peripezie del patrimonio artistico cremonese in tempo di guerra 1918-1948
coerente, patrocinio e contributo 650,00 euro

• Teatro San Giorgio e il Drago
Il re è morto
coerente, patrocinio e contributo 1.000,00 euro

La nostra cultura popolare: tra tradizione orale e tradizione scritta.
La trasmissione della memoria popolare è avvenuta in forma orale per millenni. Usi, costumi, tradizioni e dialetto hanno caratterizzato l’identità anche del nostro territorio. Durante la seconda metà del Novecento, grazie a scrittori e studiosi acuti e sensibili, come Danilo Montaldi parte di questo fondamentale patrimonio culturale e sociale è stato raccolto e raccontato. Per questo è importante continuare a mantenerlo attuale.

• A.D.A.F.A. Amici dell’Arte Famiglia Artistica
Corpus del dialetto cremonese: costruzione di un data base
coerente, patrocinio e contributo 1.000,00 euro

• Associazione “Voci della nostra terra”
Canti popolari: una ricchezza del territorio
coerente, patrocinio e contributo 1.000,00 euro

• Associazione Torre di Controllo
CineCivis, la cultura dell’immagine nello spazio pubblico
su altra progettualità

• Comitato di Studi “Mara Soldi Maretti”
Antropologos Festival II a edizione, parole, lingue, idiomi
coerente, patrocinio e contributo 750,00 euro

• Istituto “Arcangelo Ghisleri” e Gruppo Fotografico Beltrami Vacchelli
Le santelle di Cremona ieri e oggi
coerente, patrocinio e contributo 1.400,00 euro

• Società Storica Cremonese
Danilo Montaldi e le Autobiografie della leggéra
su altra progettualità

La cultura per la cura dell’ambiente.
La tutela dell’ambiente non avviene solo attraverso le leggi e i comportamenti responsabili, ma anche tramite la conoscenza delle caratteristiche e delle peculiarità del nostro territorio. Dalle campagne, che racchiudono ancora una straordinaria biodiversità, al grande fiume, via di comunicazione ma anche fonte di sostentamento, l’ambiente cremonese offre tanti spunti utili per valorizzare la ricchezza delle opportunità a disposizione e favorire quindi anche maggiori rispetto e tutela.

• AVIS Comunale di Cremona
FACCIAMO QUADRATO. SI,MA AL CUBO
su altra progettualità

• Comitato FAI Cremona
SeMiScambi 2018
coerente, patrocinio e contributo 700,00 euro

• Cremona com’era
Il fiume Po tra arte e storia
coerente, patrocinio e contributo 350,00 euro

• FIAB Biciclettando Cremona
La cultura dell’ambiente va in TANDEM con la solidarietà
coerente, patrocinio e contributo 1.450,00 euro

• Gli ex dell’Aselli
Tra scienza e fantascienza
coerente, patrocinio e contributo 450,00 euro

• TECUM
Cos’è un Biodistretto?
coerente, patrocinio e contributo 200,00 euro

• Nuovo Gruppo Artistico Cascinetto
La cultura per l’ambiente
su altra progettualità

La grande musica: Mina e la canzone italiana
L’Italia, e in particolare anche Cremona, hanno una grande tradizione musicale. A partire dagli anni cinquanta e sessanta, anche la canzone italiana è stata protagonista del grande rinnovamento musicale che ha appassionato soprattutto le nuove generazioni, producendo artisti e opere di altissimo livello. Tra i protagonisti assoluti di questa fase, che continua tuttora, anche la nostra Mina, conosciuta come la Tigre di Cremona, con la sua classe e la sua inimitabile voce.

• Associazione degli Studenti di Musicologia e Beni Culturali
Mosaico Festival 2018
coerente, patrocinio e contributo 1.500,00 euro

• Associazione Tapirulan
Affiche
coerente, patrocinio e contributo 1.500,00 euro

• Liceo Scientifico ” Gaspare Aselli
CANTANDO LA VITA/i ragazzi di oggi e la canzone italiana
coerente, patrocinio e contributo 950,00 euro

© Riproduzione riservata
Commenti