Cronaca
Commenta2

Il Comune affitta da Aem area di via Goito per 2000 euro l'anno. Riqualificazione vicina

Nuovo passo avanti per la riqualificazione dell’area dell’ex Supercinema di via Goito. Il Comune stipula un contratto d’affitto di sei anni rinnovabili di altri sei, con Aem Spa, per gli 830 mq su cui un tempo insisteva il Supercinema, abbattuto agli inizi del nuovo millennio per far posto alla mediateca mai realizzata. Il canone annuo d’affitto sarà pari a 1.920 euro. Per il momento sono state impegnate le prime due annualità, 2018 e 2019; successivamente verranno reperite le altre risorse fino al dicembre 2023. Dunque, dopo anni di intoppi burocratici, può finalmente prendere forma l’idea di piazza già passata in Giunta lo scorso giugno. Un luogo di aggregazione, con panchine e spazi per la sosta e la collocazione di due dei gazebi già in possesso del Comune nell’ambito della rigenerazione urbana. La palizzata esterna che esiste ancora adesso verrà demolita e con essa il murales realizzato qualche anno fa. Ne verrà comunque realizzato un altro nell’ambito del “Porte Aperte festival”.

Questi gli interventi previsti, a brevissimo termine, per 100mila euro: rimozione del ponteggio in acciaio; scrostamento e rifacimento intonaco parete ovest; ripristino di una parte depressa della pavimentazione interna all’area (250 mq) mediante riempimento con ghiaia e/o materiale di riciclo certificato; ripristino, previa demolizione delle parti ammalorate, di tutto il marciapiede adiacente all’area e prospiciente le vie Goito e Palestro (90 mq); realizzazione di una rete interna all’area di raccolta delle acque bianche con collegamento alla fognatura comunale di Via Goito, pozzetti caditoi e un pozzetto d’ispezione; realizzazione di un impianto di illuminazione costituito da 5 nuovi pali con rispettivi pozzetti di ispezione collegati da cavidotti interrati, con allaccio alla linea aerea dell’illuminazione pubblica esistente in Via Goito ed in Via Palestro.
La pavimentazione sarà costituita da inerte di cava stabilizzato definito da cordonature in calcestruzzo e da alcuni spazi in calcestruzzo a finitura liscia con bordatura in acciaio.

G.Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti