Cronaca
Commenta

Circa 120 persone impegnate nell'esercitazione di ricerca degli scomparsi

Fotoservizio Francesco Sessa

Come trovare chi è scomparso? Quali sono le tecniche di ricerca più efficaci? Come muoversi? Una serie di domande a cui si è voluto dare risposta attraverso un’esercitazione mirata, organizzata dai Vigili del Fuoco di Cremona in cui è stata coinvolta anche la Protezione Civile provinciale.

L’idea di questa esercitazione è partita 3 mesi fa dopo un corso formativo teorico fatto presso la Protezione Civile. “Regolarmente organizziamo addestramenti ed esercitazioni su qualsiasi tipo di intervento tra cui la ricerca di dispersi” spiega l’ingegner Piazza dei Vigili del Fuoco, che coordina l’esercitazione presso le Colonie Padane. “Oggi abbiamo voluto lavorare collaborando con la protezione civile perché è il soggetto che principalmente ci aiuta in questi casi, partecipando alle nostre ricerche. E’ importante migliorare la sinergia e conoscerci prima, in modo da lavorare meglio quando ci sono ricerche reali”.

In questo caso è stata simulata la scomparsa di una persona. I Vigili del Fuoco hanno così delimitato una zona di ricerca intorno a un ipotetico punto di ultimo avvistamento, e suddiviso la zona in varie aree da assegnare alle squadre di ricerca, formate in parte da Vigili del Fuoco (una ventina in tutto) e in parte da volontari della Protezione Civile (un centinaio i partecipanti), utilizzando la centrale operativa mobile dei pompieri. L’esercitazione, iniziata alle 16, si concluderà intorno alle 22.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti