9 Commenti

Frontale a Castelvetro, muore
Giovanna Tonarelli. Omicidio
stradale, arrestato 22enne

Il luogo dell'incidente (foto di repertorio)

AGGIORNAMENTO – Collisione fatale, questa mattina alle 6 alle porte di Cremona, sulla sponda piacentina del ponte di Po, dove ha perso la vita Giovanna Tonarelli, 56 anni, originaria di Casalmaggiore e residente da tempo a Cremona. La donna stava guidando la sua Volkswagen Polo sulla provinciale 10, probabilmente stava recandosi al lavoro al centro commerciale Bennet di Castelvetro, quando all’altezza della curva a ridosso del ponte è entrata in collisione con l’Audi A3 condotta da B.S, 22 anni, residente a Castelnuovo Bocca d’Adda. Dai rilievi condotti dai carabinieri di Monticelli, è emerso che la sua auto aveva invaso la corsia opposta. Al giovane è stato riscontrato un tasso alcolemico notevolmente superiore ai limiti di legge. Per questo è stato arrestato per omicidio stradale e per lui sono stati disposti i domiciliari.

Sul posto insieme ai Vigili del Fuoco di Cremona, una pattuglia di Stradale e Carabinieri, sempre di Cremona per regolare la viabilità.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Luca Nolli

    In troppi “tagliano” contromano quel curvone.
    In genere chi proviene da Cremona lo stringe a sinistra.
    Più di una volta ho rischiato un frontale!
    Se i vigili controllassero ritirerebbero almeno 20 patenti al giorno.
    Per chi non lo sapesse: fare una curva oltrepassando la doppia riga continua è pericolosissimo e comporta il ritiro della patente.
    Qualche patente in meno, forse, avrebbe salvato una vita.

  • ROBERTO BARONI

    Hai ragione da vendere, Luca, pero’ la povera Giovanna (la conoscevo e ci ho parlato sul lavoro fino a ieri sera..) credo quasi sicuramente andasse in direzione Piacenza, alle 6,15 avrebbe iniziato il lavoro al Bennet-Verbena.
    Quella curva e’ molto pericolosa e ti garantisco che la maggior parte della responsabilita’ (sto parlando in generale, ovviamente) e’ quasi sempre da chi proviene dal piacentino, si arriva da un rettilineo lunghissimo dove moltissimi arrivano troppo forte e quella curva e’ da settimane che di notte e al mattino e’ sempre gelata (non vuol dire che si debba per forza vedere il ghiaccio..), la curva tende a stringere e ci vuole pochissimo xche’ qualunque automezzo tenda subito a scivolare (non c’e’ 4×4 che tenga), appena si sbanda si rischia subito un frontale con chi proviene dalla parte opposta, l’imboccatura del ponte non agevola le distanze.
    Ovviamente c’e’ anche chi stringe la curva uscendo dal ponte.

    Riposa in pace, Giovanna.

  • Italiana

    22 anni, Audi A3 e poi bevi pure. Un bel mix

  • luciano1956

    Galera a chi beve molto e poi si mette al volante.

  • Angelina

    Si sono frantumati i cuori di tutti noi ,Giò. Tutti noi del bennet siamo increduli. Chi non ti ha voluto bene? Che tu possa riposare in pace ❤

  • Graziano Ansaldi

    Nonostante sia stato introdotto questo reato dell omicidio stradale, non è cambiato molto, c è sempre chi beve alcoolici e si mette al volante.

    • Mirko

      Quante persone fino ad oggi sono state arrestate e hanno fatto della galera? Zero perché ogni legge che fa questo governo è una bufala per far vedere che fa qualche cosa al palazzo

  • Tommaso

    A prescindere dalla pericolosità della curva, sicuramente quel tratto di strada come tutto in quella zona va affrontato nei limiti consentiti e soprattutto non dopo aver bevuto, ma poi a questo assassino solo i domiciliari????

    • Mirko

      È normale la galera costa allo stato….i domiciliari ai famigliari