Commenta

Natale di Gusto: ultimo
weekend tra shopping,
musica ed arte

L’ultimo weekend del Natale di Gusto coincide con l’inizio della stagione dei saldi. Per aumentare la fruibilità del centro storico in questo particolare periodo, fino a sabato 6 gennaio compreso, negli stalli in superficie gestiti da AEM Cremona S.p.A. di corso Matteotti, via B. Gatti, piazza Roma, via Manzoni, via S. Filippo, corso Garibaldi, via XX Settembre, viale Trento Trieste – Stenico, per un totale di 246 posti, si può parcheggiare un’ora gratis dalle 18 alle 19. Passeggiando per le vie del centro vale la pena fare una sosta ai giardini di piazza Roma dove, per i bambini, è ritornato il trenino, rigorosamente elettrico, e dove è presente una tipica giostra storica.

Un’occasione, tra un acquisto e l’altro, anche per ammirare le opere che, grazie alla collaborazione del Laboratorio del Cotto, sono state collocate in alcuni negozi sfitti messi a disposizione dei proprietari. Una mostra diffusa che è possibile vedere lungo corso Garibaldi, la Galleria del Corso, via Guarneri del Gesù, piazza Marconi e via Platina.

In questi giorni si possono continuare a gustare gli aperitivi di gusto, aperitivi a tema utilizzando prodotti del territorio o di East Lombardy, a cura dei bar del centro storico (Malintesa di vicolo del Cigno, L’Hacienda, Hobos, Rio Bar, La Tisaneria di piazza Pace, Metropolitan e Bio Caffè di via dei Gonfalonieri, Il Gatto e la Volpe di via Mercatello, Chocabeck di piazza Stradivari, Toast & Co. di corso Emanuele II, Bar Portici del Comune di piazza del Comune, Ristorante Centrale di vicolo Pertusio, e Torrefazione Vittoria di via Ferrabò).

Particolarmente ricco di appuntamenti sabato 6 gennaio, ricorrenza dell’Epifania. Alle ore 11, nella Sala Manfredini di Palazzo Affaitati, si può assistere al concerto Le parole del Genovesino – Musiche tra la fine del 1500 e la metà del ‘600. L’appuntamento, che si colloca nell’ambito della rassegna Musica al Museo, è un omaggio al pittore Luigi Miradori, detto il Genovesino, di cui la Pinacoteca ospita, sino al 4 febbraio prossimo, la mostra a lui dedicata. Prosegue così la conoscenza di questo artista non solo attraverso le sue opere, ma anche attraverso la musica che si eseguiva e si componeva in quegli anni. Un’occasione da non perdere per scoprire o riscoprire le opere del Genovesino in un’esposizione che sta riscuotendo un grande interesse di pubblico e di critica.

Inoltre, il 7 gennaio, prima domenica del mese, in occasione della mostra Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona, ingresso al Museo “Ala Ponzone” e alla mostra a soli 3 euro. Ingresso gratuito al Museo Archeologico di San Lorenzo e al Museo di Storia Naturale.

Ritornando a sabato, alle 16, all’Auditorium Arvedi del Museo del Violino, appuntamento con la prima nazionale de Il Canto degli Alberi. Il magico viaggio di Antonio Stradivari, favola in musica scritta da Paolo Vanacore accompagnata dalla melodia degli archi composta da Andrea Basevi caratterizzata da una propria struttura descrittiva e composta con una logica assolutamente autonoma.

Al Museo Civico “Ala Ponzone” si può visitare la personale di Martino Zanetti My Winter’s Tale, aperta sino al 28 febbraio prossimo, mostra organizzata dal Comune di Cremona nell’ambito delle iniziative per il 450° anniversario della nascita di Claudio Monteverdi e patrocinata anche da Garda Musei. Le opere di My Winter’s Tale, esposizione che l’autore ha voluto dedicare a Cremona, trovano ispirazione nel Racconto d’inverno di William Shakespeare.

Infine, organizzata dall’Associazione 3T Free Group con il patrocinio del Comune di Cremona, appuntamento con l’edizione 2018 della Motobefana, manifestazione motoristica non competitiva che si svolge in occasione dell’Epifania. Si tratta di un’iniziativa benefica a favore della Cooperativa Sociale Gruppo Gamma nel corso della quale gli Hunters of Shadows sfileranno nel centro della città mostrando le loro moto.

© Riproduzione riservata
Commenti