Commenta

Cremonese al lavoro da lunedì
Sabato amichevole allo Zini
Possibile ritorno per Memushaj

Ultimi giorni di relax in casa Cremonese, poi da lunedì la ripresa degli allenamenti al centro Arvedi. Prevista doppia seduta nei primi due giorni della settimana e poi allenamento mattutino fino a venerdì. Sabato allo Zini l’amichevole con la Giana Erminio, vecchia conoscenza dei tempi della serie C e attuale squadra dell’ex Lorenzo Degeri. Fischio d’inizio alle 15 e ingresso libero. La partita sarà anche l’occasione per vedere per la prima volta all’opera Juanito Gomez, arrivato poco meno di un mese fa sotto il Torrazzo e con ogni probabilità Davide Cinaglia, classe ’94 che ha trovato l’accordo con la squadra grigiorossa dopo aver rinunciato al rinnovo con l’Ascoli. Il passaggio dovrebbe essere definito nelle prossime ore, in modo che possa essere già a disposizione di mister Tesser a partire da lunedì. Prosegue intanto la trattativa volta a far restare Garcia Tena in grigiorosso. La società sta cercando di convincere il giocatore, che aveva chiesto di poter tornare in Spagna per poter giocare con continuità, a rimanere in grigiorosso. Il difensore di proprietà della Juventus nelle prossime ore dovrebbe comunicare alla Cremonese la sua decisione. Intanto prosegue la ricerca del centrocampista, la trattativa più delicata di questo mercato di riparazione. Occhi puntati su Memushaj, centrocampista albanese che potrebbe fare al caso della Cremonese. Per lui sarebbe di fatto un ritorno, visto che la sua famiglia nel ’97 si trasferì dall’Albania proprio in provincia di Cremona e proprio qui cominciò a tirare i primi calci. Un ricordo ancora vivo negli occhi del giocatore che, ripercorrendo la sua carriera, spesso ha accennato alla nostra città come prima positiva esperienza italiana.

Restano aperte però anche altre piste in questa finestra di mercato tranquilla volta a rinforzare una squadra che ha fin qui fatto molto bene in questa stagione di serie B. C’è interesse per Tonucci del Bari, trattato però anche dal Foggia e per Luca Mora, centrocampista 28enne in uscita dalla Spal, le cui richieste sono però ritenute al momento eccessive, come del resto lo erano quelle di Magnanelli, pista ormai abbandonata. Resta invece d’attualità il nome di Antonio Vacca, regista classe ’90 del Foggia, in procinto di lasciare la squadra pugliese.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti