Commenta

Palazzo Fodri ha un nuovo
inquilino, la società
di informatica Net4Market

Palazzo Fodri, e precisamente la parte occupata fino a poco tempo fa da Intesa SanPaolo, ha trovato un nuovo affittuario. Si tratta di una società di informatica, la Net4Market Csa Med di Gianmaria Casella, una srl che si occupa di progettazione e realizzazione di software, attiva da dieci anni e con un’importante attività di consulenza. Ad annunciarlo, proprio nel giorno della firma del contratto, è la presidente di Fondazione Città di Cremona, Uliana Garoli, che martedì darà l’annuncio al consiglio di amministrazione. La srl attualmente è operante presso la sede del Politecnico di via Sesto ma ha uffici distaccati a Roma e in Francia. Conta su una quarantina di collaboratori. I locali interessati dal nuovo arrivo sono quelli al piano rialzato del palazzo con ingresso da corso Matteotti, circa 1000 metri quadrati.

Soddisfazione da parte della presidente Uliana Garoli: “E’ importante che palazzo Fodri torni a riempirsi di contenuti, in questo caso una società in espansione e che ha tra i suoi occupati una vasta componente giovanile. Importante anche che si sia scelto di valorizzare una sede all’interno del tessuto cittadino, in questo modo si contribuisce a tenere vivo il centro storico”.

La società, attiva in particolare nell’e-procurement, si trasferirà nei nuovi locali all’inizio di aprile, dopo che saranno fatti alcuni interventi manutentivi. La banca – questa è stata la sede storica della Cariplo – aveva lasciato corso Matteotti alla fine del 2016, per trasferirsi in piazza Stradivari, unificando più sedi. L’immobile, uno dei più importanti esempi di architettura rinascimentale cremonese, era stato sede del Monte della Pietà; in seguito, nel 1930, fu acquisito dalla Cariplo. Nel 2010 la Fondazione Città di Cremona rilevò l’immobile per 8 milioni di euro. Grazie alle collaborazioni attivate negli ultimi tempi con varie associazioni artistiche, il cortile decorato in cotto è tornato fruibile per visite guidate ed eventi musicali. Qui, nella parte ‘nobile’, hanno sede i corsi di restauro in libri antichi di Cr.Forma; al piano superiore il coro Costanzo Porta e una scuola di ballo. Da poco sono stati resi fruibili i locali che guardano verso via Gerolamo da Cremona, sede dei corsi di laurea specialistica in restauro strumenti musicali antichi dell’università di Pavia.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti