Commenta

Maltempo: raffiche
di vento gelido e
temperature in picchiata

Una spruzzata appena di neve e forti raffiche di vento: così si è svegliato il territorio cremonese nella mattina di domenica, con l’arrivo di Burian, l’eccezionale ondata di freddo siberiano annunciata da giorni e che proprio in queste ore sta raggiungendo il nostro Paese.

E se le temperature adesso, intorno allo zero, non sembrano particolarmente problematiche, nei prossimi giorni la colonnina di mercurio del termometro potrebbe scendere addirittura sotto i meno sette gradi. Si tratterà di un episodio di rilevante portata, che si protrarrà almeno fino a metà della prossima settimana.

Dunque già dal pomeriggio di domenica il termometro probabilmente non salirà neppure sopra lo zero, con temperature in calo già dalla prossima notte. Come se non bastasse si fa sempre più concreta l’ipotesi che giovedì 1 marzo, con l’arrivo dalla Spagna di una perturbazione atlantica, possa nevicare in gran parte del Nord. Le istituzioni intanto raccomandano attenzione, anche per il rischio di gelicidio.

© Riproduzione riservata
Commenti